Italia

Trento, parroco continua la messa con un morto a terra

la salma della vittima in chiesaTRENTO. Tanto curioso quanto strano l’episodio accaduto a Trento. Durante la messa, un anziano fedele, Pio Leita di 86anni, viene colto da infarto e si accascia sui banchi.

Pronto l’arrivo dell’ambulanza, ma dopo quasi mezz’ora di tentativi disperati il rianimatore non ha potuto far altro che constatarne il decesso. Purtroppo senza l’autorizzazione del magistrato di turno era impossibile rimuovere il corpo o quantomeno spostarlo. Così il parroco Mario Peron ha invitato i fedeli a prendere posto e ha ripreso la celebrazione della Messa di fronte a un pubblico incredulo. In molti hanno espresso il loro disappunto per la decisione del parroco, ma fatto sta che la celebrazione è stata fatta proseguire come se nulla fosse accaduto e con la salma dell’uomo a terra coperta da un lenzuolo. Pronta la risposta del parroco: “Che dovevo fare? La Messa andava celebrata, non è giusto farne un caso. Solo chi non conosce il funzionamento della Messa non capisce le ragioni della mia scelta. Non potevamo fermarci, eravamo riuniti in chiesa e abbiamo pregato per lui”. Molte delle persone che avevano partecipato alla messa, nemmeno sapevano che lì, sotto quel lenzuolo bianco, c’era il corpo senza vita di Pio Leita. Forse sarebbe stato opportuno interrompere il rito, per rispetto alla tragedia vissuta dai familiari della vittima.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico