Italia

Thyssenkrupp, muore il capo dei Vigili del Fuoco

Incendio alle acciaierie Thyssenkrupp TorinoTORINO. Sembra che si sia scatenata una tragedia infinita dopo l’incendio alle acciaierie Thyssenkrupp.

Dopo i sette operai morti in seguito alle ustioni gravi riportate nel rogo, stamattina è deceduto il capo del corpo dei vigili del fuoco di Torino e vicecapo del Dipartimento del Viminale, Giorgio Mazzini. I suoi uomini erano stati i primi ad arrivare in corso Regina Margherita la sera del 6 dicembre. L’uomo si era recato al Palazzo di Giustizia perché doveva parlare con i magistrati della Procura di Torino che si stanno occupando del rogo della ThyssenKrupp. E’ stato colto da un malore improvviso mentre si trovava nell’ufficio dell’ispettore Raimondo Romanizzi. Per l”uomo non c”è stato nulla da fare. Nonostante l”immediato intervento dei soccorsi e un massaggio cardiaco che ha cercato di ristabilire il battito, i medici non hanno potuto fare altro che constatare la morte. Mazzini, 67 anni, spostato e padre di due figli, sarebbe andato in pensione fra tre mesi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico