Italia

Padre Pio, sarà riesumato ed esposto per pubblica venerazione

S.PioSAN GIOVANNI ROTONDO. A quarant’anni dalla sua morte verrà esumata a marzo la salma di San Pio da Pietralcina per essere esposta ai fedeli per la pubblica venerazione. La tomba potrebbe essere trasferita all”interno del nuovo tempiocostruito a San Giovanni Rotondo da Renzo Piano.

L”architetto, assicurano i frati cappuccini, è anche l”autore della “splendida cripta” destinata ad accogliere le ossa del santo. I familiari e un gruppo di fedeli capeggiati da un avvocato torinese, Francesco Traversi, dice di volersi opporre “con ogni mezzo giuridico alla realizzazione di questo progetto”. In una nota diffusa dallo stesso avvocato si legge “”Monsignro D”Ambrosio, nella sua qualità di delegato pontificio, senza aver ricevuto alcun mandato specifico siè assunto l”onere, in dispregio ad elementari principi di civiltà, di disattendere la diffida dei congiunti di padre Pio ed ha annunciato alla stampa e alle tv la riesumazione e l”esposizione delle spoglie. Con detta manifestazione siè attribuito il titolo onorifico dell”essere il terzo persecutore post mortem di padre Pio. L”Associazione unitamente ai congiunti di padre Pio, eserciterà tutte quelle azioni finalizzate ad impedire la profanazione del corpo santo di padre Pio, al fine di preservare il suo corpo da atti di simonia. Monsignor D”Ambrosio non realizzerà il proposito di ricrocifiggere padre Pio con l”esposizione delle sue spoglie. Il corpo di padre Pio rimarrà nella cripta di Santa Maria delle grazie””.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico