Italia

Il Papa all”Angelus: “Studenti, rispettate le opinioni altrui”

Papa Ratzinger durante lROMA. 200mila persone hanno “invaso” stamani piazza San Pietro e la vicina Piazza Pio XII per partecipare all’Angelus del Papa, in questi giorni messo nelle condizioni di non poter partecipare all’inaugurazione dell’anno accademico dell’università La Sapienza di Roma, a causa della protesta di alcuni studenti.

“Desidero innanzitutto salutare i giovani universitari e voi tutti che siete venuti così numerosi in piazza San Pietro per esprimermi la vostra solidarietà”

, ha esordito Benedetto XVI tra gli scroscianti applausi del pubblico. “Come sapete, – ha detto Ratzinger – avevo accolto molto volentieri il cortese invito all’inaugurazione dell’anno accademico della Sapienza. Il clima che si era creato aveva però reso inopportuna la mia presenza: ho soprasseduto mio malgrado”. Smettendo, per un attimo, i panni del Papa, Ratzinger ha parlato da professore emerito: “Vi incoraggio tutti, cari universitari, ad essere sempre rispettosi delle opinioni altrui e a ricercare, con spirito libero e responsabile, la verità e il bene. A tutti e a ciascunorinnovo l’espressione della mia gratitudine, assicurando il mio affetto e la mia preghiera”. Un monito alle scuole cattoliche: “Nell’educazione alla fede dei ragazzi e dei giovani, un compito importante è affidato anche alla scuola cattolica, ai responsabili, dirigenti, docenti e genitori”. E ha concluso: “Grazie a voi tutti, buona settimana, e andiamo avanti in questo spirito di fraternità e amore per libertà e verità, e impegno comune per una società fraterna e tollerante”.

Tra il pubblicosi notavano striscioni “La Sapienza è di Dio”, “Liberi di ascoltarti”, “Basta con l’intolleranza anticattolica”, “Noi cattolici non siamo ostaggi di nessuno, viva la libertà di pensiero, viva il Papa”. Una folla “mobilitata” anche dal cardinale Camillo Ruini che ha invitato i cattolici italiani ad esprimere solidarietà verso il Santo Padre.

Presenti anche molti politici, tra cui Casini e Buttiglione dell”Udc, Mastella dell”Udeur, Gasparri, Alemanno, La Russa e Ronchi di An,il vicepremier Rutelli, Follini, Binetti e Castagnetti del Pd, Tajani e Cicchitto di Fi, Borghezio della Lega, il presidente emerito della Repubblica Cossiga.Assenze importanti quelle di Rosy Bindi e del ministro Arturo Parisi. “Non ci sarò anche per non essere accomunata a chi, non andando mai a sentire l”Angelus, domani sarà invece presente allo scopo di strumentalizzare”, ha detto ieri il ministro Bindi, cheha poi invitato tutti “a non fare una conta: la solidarietà che ha ricevuto il Papa è ben maggiore di quanta ne possa contenere San Pietro”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico