Caserta

Palumbo (Ugl): “200 euro per far uscire le famiglie dalla crisi”

Ferdinando PalumboCASERTA. “Non saranno certo la detassazione degli straordinari, la contrattazione di secondo livello o le misure una tantum proposte dal ministro Damiano ad aiutare le famiglie italiane a venir fuori dalla stretta economica che le attanaglia”.

Così Ferdinando Palumbo, dirigente sindacale della Ugl Caserta, ha commentato i dati sulle sofferenze bancarie diramati ieri dalla Banca d’Italia. “Bisogna trovare il modo di far crescere di 200 Euro al mese le retribuzioni di tutti gli italiani e non solo quelle dei senatori, in tal senso accolgo con favore la possibilità di non tassare gli aumenti contrattuali, purché –spiega il sindacalista – tale norma valga anche per i contratti già rinnovati e rappresenti soltanto il primo passo verso una seria riforma dei redditi. Il mondo sindacale- conclude Palumbo – deve sforzarsi di essere coeso verso obbiettivi comuni poiché l’emergenza salari attraversa tutto il paese”. Secondo i dati della Banca d’Italia, da ottobre 2006 a ottobre 2007 si è registrata una crescita delle sofferenze nella misura dell’8,45% che riguarda le rate per i mutui ma anche i conti correnti ed i pagamenti con carte di credito. Le cifre non dicono con esattezza cosa incida maggiormente sul “rosso” della famiglie italiane, ma certamente la propensione all’indebitamento è aumentata e di pari passo diventa sempre più complicato rimborsare un prestitodato che gli interessi continuano a lievitare.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico