Caserta

Coronella: “Cupola affaristica in Provincia”

Gennaro CoronellaCASERTA. Il senatore Gennaro Coronella, presidente provinciale di An, denuncia di nuovo al Senato l’esistenza di una “cupola affaristica” nell’amministrazione provinciale di Caserta e chiede al ministro dell’Interno l’invio della commissione d’accesso.

Già lo scorso 20 giugno 2007, con atto di sindacato ispettivo n. 4-02212, Coronella denunciava la situazione, sulla scorta dei seguenti fatti: l’arresto dei consiglieri provinciali Bove, Caterino e del direttore generale Acconcia; la denuncia del consigliere Caterino che chiamava direttamente in causa il Presidente della Provincia di Caserta, Sandro De Franciscis, accusandolo di essere questi il capo della “cupola affaristica”. “Ci sono, poi, le testimonianze degli assessori provinciali Caiola e Bosco, che confermano il coinvolgimento di De Franciscis, l’atto di accusa del Consigliere Regionale, Angelo Brancaccio, che indica a sospetto il Presidente della Provincia di Caserta nell’affidamento del Global Service, e ultima l’intercettazione del colloquio tra Acconcia e De Franciscis, nel corso del quale quest’ultimo chiede al primo ‘tu mi copri con la camorra di Casale’. Insomma, il quadro di aggrava di contorni inquietanti ed è scandaloso che il ministro dell’Interno non abbia ancora inviato la commissione d’accesso”, afferma Coronella che martedì presenterà una nuova interrogazione per quello che lui definisce “uno scandalo nazionale su cui il governo di centrosinistra deve assumersi tutta la responsabilità”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico