Caserta

An: “Prodi raccomanda nomine. Una mancanza di decenza”

Romano ProdiCASERTA. Marco Cerreto, dell’assemblea nazionale di An, e Rosario Lopa, presidente regionale dell’associazione “Porta del Sud” denunciano il “cinismo politico” e la “scorrettezza istituzionale” il decaduto premier Romano Prodi.

Sotto accusa la circolare inviata dal Professore ai suoi 103 tra ministri e sottosegretari il giorno dopo le sue dimissioni, per procedere a nomine, designazioni e assegnazioni derivanti da esigenze funzionali. “Siamo perfettamente a conoscenza che sia i Ministeri sia gli Enti da anni chiedono in ogni Finanziaria il potenziamento del personale. – afferma Marco Cerreto – Quello di Prodi ci appare, quindi, un comportamento apparentemente corretto, ma che nella sostanza permette ai partiti della maggioranza di saldare una serie di ‘conti’ e ai ministri di lasciare dei ‘buoni ricordi’. Se qualcuno pensa che gli Italiani hanno l’anello al naso si sbaglia davvero. Una mancanza di decenza in un momento in cui il governo poteva cadere o salvarsi grazie ad un’assunzione notturna in un ente collegato al Ministero dell’Agricoltura. A tutto dovrebbe pensare questo sfiduciato governo, tranne che a raccomandare nomine”. A tal proposito, Rosario Lopa afferma che a questione dovrebbe essere affrontata in Parlamento. Iniziativa che dovrebbe concretizzarsi grazie all’interrogazione dell’onorevole Antonio Buonfiglio di An, responsabile nazionale del dipartimento Agricoltura dei finiani, il quale ha chiesto di conoscere quali motivi hanno indotto Prodi a emanare l’informativa dopo la sua caduta.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico