Campania

Rifiuti, CdL di Castelvolturno alla conferenza stampa di Ventre

Riccardo VentreCASTELVOLTURNO (Caserta). Il Circolo della Libertà di Castelvolturno, rappresentato dalla sua presidente Italia Pollice, è stato presente, stamane, alla conferenza stampa indetta dal coordinamentoprovinciale di Forza Italia in corso Trieste, a Caserta.

In merito alla delicata questione, l’europarlamentare Riccardo Ventre, che ha presieduto la conferenza stampa, ha dichiarato: “La problematica dei rifiuti investe Terra di Lavoro tutto l’anno, solo che in estate, a causa della maggiore produzione e dei nauseabondi miasmi prodotti dall’immondizia, si trasforma in vera e propria emergenza”. “La questione rifiuti nella nostra provincia – ha spiegato l’eurodeputato di Forza Italia – è il paradigma del fallimento del governatore Bassolino che, dopo aver gestito male la sua esperienza di commissario straordinario per l’emergenza rifiuti, non ha trovato di meglio che lavarsene le mani rassegnando le dimissioni. Ma l’aspetto più grave dell’intera vicenda legata allo smaltimento dell’immondizia in Campania consiste proprio in questo susseguirsi, ormai da oltre dieci anni, di commissariamenti i che non hanno, per nulla, contribuito a risolvere la questione. E che, anzi, hanno accumulato una ulteriore sequenza di ritardi e di disservizi”. Per il vice presidente della Commissione Affari Costituzionali del parlamento europeo, l’unica possibile soluzione all’emergenza rifiuti consiste in una provincializzazione degli stessi e nell’accantonare tecnologie obsolete quali gli impianti di Cdr e i termovalorizzatori. “Oggettivamente – ha continuato l’onorevole Ventre – già quando ero presidente della Provincia mi sono battuto affinché venisse adottata una soluzione del genere mediante un sistema integrato – su scala provinciale – della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti solidi urbani. Solo a Caserta e in Campania i rifiuti, infatti, costituisce una ulteriore fonte di impoverimento per le amministrazioni e per le cittadinanze”.Il presidente delCdL di Castelvolturno ha commentato: “Cominciamo l’anno nuovo con Romano Prodi ancora al governo ed ora deciso più che mai a stringere la sua morsa di potere sul nostro Paese, riproducendo su larga scala ciò che già fece quando era alla presidenza dell’Iri. Tutto questo mentre l’Ue minaccia sanzioni contro l’Italia perché la «monnezza» soffoca Napoli e la provincia di Caserta”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico