Campania

Napoli-Lazio: azzurri si salvano in extremis

Marek HamsikNAPOLI. Doveva rappresentare il riscatto dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia, invece la “replica” tra Napoli e Lazio è terminatacon un miracoloso pareggio (2-2) a favore dei partenopei.

Artefice lo slovacco Marek Hamsik: suoi i due goal del Napoli, uno nei primi minuti, l’altro negli ultimi secondi di recupero della ripresa. Gli azzurri di Reja, che hanno Zalayeta e Gargano squalificati, scendono in campo con Iezzo tra i pali; Cupi, Cannavaro, Domizzi in difesa; Garics, Hamisk, Blasi, Bogliacino, Savini a centrocampo; Lavezzi e Sosa in attacco. Delio Rossi, invece, con Zauri fuori uso, schiera Ballotta in porta; De Silvestri, Siviglia, Stendardo, Kolarov in difessa; Behrami, Ledesma, Mutarelli a centrocampo; Mauri dietro le due punte Pandev e Tare.

Quest’ultimo prende il posto di Rocchi, che parte dalla panchina. Dopo soli quattro minuti Hamsik trafigge Ballotta di piatto destro, raccogliendo al centro dell’area un cross dalla sua sinistra di Blasi, deviato da un difensore laziale. Al 22’, in area napoletana, Cannavaro fa praticamente un assist a Ledesma che scaglia dal limite un gran tiro che termina dritto alle spalle di Iezzo. Passano quattro minuti e la Lazio va in vantaggio con Pandev, il quale, supera la difesa del Napoli e raddoppia. Gli azzurri vanno all’assalto, buone sono le occasioni create dai vari Garics, Hamsik e Lavezzi che però trovano un Ballotta super. Il “nonno” della serie A (44 anni ad aprile) è protagonista anche nella ripresa quando nega ad Hamsik e Lavezzi più volte il gol. Al 54’ è la Lazio a sfiorare la terza rete con Ledesma, che colpisce un palo su punizione e 56’ con Mauri, su cui salva Iezzo. All’82’ è il Napoli che ci prova con il nuovo entrato Dalla Bona (assieme a lui entrati anche Grava per Garics e Calaiò per Bogliacino) ma il suo tiro dal limite è fermato da Ballotta. I padroni di casa, nei minuti finali, restano in dieci dopo l’espulsione di Blasi per un fallo su De Silvestri. Rossi manda in campo Rocchi per Tare, Manfredini per Mauri e Vignaroli per Pandev. L’arbitro Rocchi di Firenze concede 4 minuti di recupero e al minuto 3.55 Hamsik pareggia con un gran tiro a volo dal limite. Alcuni giocatori laziali protestano contro il direttore di gara per l’eccessivo recupero concesso, con Stendardo e l’allenatore azzurro Reja che vengono espulsi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico