Campania

Mondragone, Comune realizza sito di trasferenza rifiuti

L’assessore all’Ambiente Giuseppe PiazzaMONDRAGONE (Caserta). Acquisito il parere favorevole della locale Asl, dopo quello positivo dell’Arpac e di quello della Soprintendenza ai Beni Ambientali e Paesaggistici, è partita la gara per la realizzazione del sito di trasferenza integrato che darà la possibilità, a breve, di liberare la città dagli enormi cumuli di rifiuti.

Domani scade la gara per l’acquisto di 5 scarrabili a tenuta stagna che permetteranno di ripulire completamente le scuole cittadine, sia all’interno che all’esterno. Sempre domani, a spese del Comune, si procederà ad una nuova disinfezione ed all’abbattimento degli odori dei rifiuti giacenti a terra.

L’assessore all’Ambiente Giuseppe Piazza ha dichiarato: “Stiamo cercando in tutti i modi di accorciare quanto più possibile i tempi per la realizzazione del sito di trasferenza con annessa isola ecologica per liberare la città dai rifiuti. La settimana prossima potranno finalmente iniziare i lavori; nel frattempo, grazie all’acquisto di scarrabili, si ripuliranno le scuole cittadine per evitare la loro chiusura. Si è istituito una seconda giornata (Sabato mattina) per la raccolta differenziata del multimateriale. Si sta procedendo alla regolare disinfezione ed all’abbattimento degli odori dei cumuli di rifiuti per alleviare i disagi della cittadinanza; di comune accordo con l’A.S.L. locale si è deciso che la stessa procederà alla derattizzazione del territorio cittadino. L’ufficio tecnico comunale sta predisponendo il bando per l’assegnazione dei composter già in dotazione all’Ente. In caso di esaurimento di quelli a disposizione, l’Amministrazione Comunale provvederà immediatamente all’acquisto di altri per assegnarli in comodato d’uso gratuito a tutti i cittadini che ne faranno richiesta e che hanno a disposizione un proprio giardino. Il momento è particolarmente difficile, per cui c’è la necessità di collaborare tutti insieme per uscire quanto prima dall’emergenza; tutti possono, anzi debbono rendersi utili, tuttavia, dopo un sereno confronto, si cerca – sempre – di attuare delle iniziative che possano si alleviare i disagi, ma che nel contempo, non ne creino altri a svantaggio di parte della cittadinanza. La produzione di rifiuti in città è tale che ogni giorno ci sarebbe bisogno di almeno quattro scarrabili da posizione sul territorio. Evidentemente ciò non è possibile, oltre che per un fattore economico, ma soprattutto non vi sarebbero aree su cui posizionare un numero enorme di container (non meno di duecento) atti a contenere l’attuale giacenza di rifiuti a terra. Il mio ulteriore ringraziamento va alla cittadinanza per la civile disciplina che sta attuando, comprendendo la necessità di non arrecare ulteriori danni all’ambiente con l’incendio dei rifiuti”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico