Campania

Inchiesta Udeur, revocati domiciliari a sindaci di Benevento e Cerreto

Fausto PepeBENEVENTO. Il gip di Santa Maria Capua Vetere, Francesco Chiaromonte, ha revocato la misura cautelare degli arresti domiciliari per i sindaci di Benevento, Fausto Pepe, e di Cerreto Sannita, Antonio Barbieri (coordinatore provinciale di Forza Italia), e per il segretario del comune di Cerreto Erminia Provenzano e il docente universitario Paolo Budetti, tutti coinvolti nell’inchiesta sull’Udeur.

Per il magistrato, che ha accolto le istanze dei legali difensori, non sussistono più i motivi per la custodia cautelare. Rigettate, invece, le richieste di scarcerazione per il consigliere regionale Nicola Ferraro, per l’assessore regionale all’Ambiente Luigi Nocera, per Nino Lombardi, presidente della Comunità del Titerno e per Franco Cardone, presidente dell”Ordine degli ingegneri di Benevento, tutti agli arresti domiciliari. Lunedì il Tribunale del Riesame si riunirà per vagliare le posizioni degli altri indagati attualmente ai domiciliari, tra cui il presidente del consiglio regionale Sandra Lonardo, moglie dell’ex ministro Clemente Mastella, anch’egli indagato.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico