Campania

Il Sir di Mondragone sommerso dai rifiuti, Asl protesta

rifiuti alla Sir di MondragoneMONDRAGONE (Caserta). Ancora una volta i vertici dell’Asl aversana protestano contro la grave situazione di degrado venutasi a creare presso la struttura residenziale intermedia di Mondragone, in via degli Oleandri, assediata da oltre un mese da rifiuti.

E’ datata martedì scorso (29 gennaio) l’ultima nota inviata dal direttore generale dell’Asl Ce2, Antonietta Costantini, all’indirizzo del prefetto di Caserta, del commissario di Governo e del sindaco di Mondragone per chiedere interventi urgenti per la raccolta della spazzatura. “E’ da circa un mese che i responsabili del Centro di salute mentale e del dipartimento dell’Asl Ce2 – si legge in una nota – hanno, a più riprese, inoltrato segnalazioni affinché si ponesse rimedio alla grave situazione igienico-sanitaria. In particolare, la strada laterale alla Sir, con il perdurare dell’emergenza, si è trasformata in una discarica a cielo aperto. La struttura dell’Asl Ce2, aperta nel 2001, con valenza terapeutico-riabilitativa; ospita dodici utenti residenziali e dodici non residenziali. L’eventuale mancata rimozione dei rifiuti comporterebbe indispensabilità del trasferimento degli utenti dal quale deriverebbero gravi disagi a carico degli stessi, dei loro familiari e degli operatori”. Sempre in tema di rifiuti che assediano strutture sanitarie, è semplicemente vergognoso vedere la montagna di rifiuti, alta, oramai, abbondantemente oltre un metro e larga diversi metri, che circonda “Villa dei Gerani” in via Saporito ad Aversa. Nonostante le ripetute segnalazioni alle autorità competenti, lo scempio resiste. A fronte di pulizie radicali in zone dove non vi è affatto un interesse pubblico.

rifiuti alla Sir di Mondragonerifiuti alla Sir di Mondragone

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico