Campania

Cosentino: “Iervolino e Bassolino sono due abusivi”

Nicola CosentinoRosa Russo Iervolino e Antonio Bassolino sono occupanti abusivi del palazzo. Lo afferma in una nota il coordinatore regionale di Fi Nicola Cosentino, commentando l’esito della manifestazione che si e’ svolta a Napoli alcuni giorni fa.

“Se il sindaco di Napoli e il governatore della Campania avevano la necessità di conoscere il livello di gradimento che esprimono agli occhi dei cittadini che amministrano – dice – sarebbe bastato che fossero venuti in via Santa Lucia, all’ingresso di quel palazzo che per la maggioranza dei napoletani e dei campani rappresenta la causa di tutti i mali che si sono abbattuti sulla loro regione”. Secondo Cosentino “Bassolino e la Iervolino sono degli occupanti abusivi del palazzo, anche per questo motivo scioglimento del consiglio regionale o dimissioni di Bassolino rappresentano la condizione unica per recuperare la credibilità delle istituzioni e della politica”. “Da queste vicende non esce sconfitta la politica – aggiunge – bensì quegli uomini e quelle donne che, nel centrosinistra, hanno congeniato e perseguito un modello di gestione che, nei fatti, si e’ dimostrato mortale per Napoli e la Campania. Non solo sul fronte dell’ambiente, ma anche su quello economico e sanitario”. In merito interviene su questa delicata questione anche il circolo della libertà di Castelvolturno Pollice Italia dove ha partecipato alla manifestazione e aggiunge: “La soluzione a questo disastro, come hanno urlato in coro le migliaia di manifestanti che hanno partecipato al corteo di Forza Italia e degli altri partiti del centrodestra campano passa per una sola strada: le dimissioni di Bassolino, Pecoraro Scanio, del sindaco Iervolino e del presidente della Provincia di Napoli, Di Palma. Dimissioni – conclude la presidente del circolo della libertà di Castelvolturno che, prim’ancora di avere una valenza politica, rappresentano un atto di civiltà, a cui i cittadini della Campania non possono rinunciare”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico