Campania

Castelvolturno, sequestrato sito trasferenza “Cassese”

sito di trasferenza “Cassese” (Google Map)CASTELVOLTURNO (Caserta). Sequestrato il sito di trasferenza “Cassese”. Il provedimento preventivo è stato eseguito nella tarda serata di sabato dalle forze dell’ordine.

“Appare del tutto evidente che qualcosa non è al giusto posto altrimenti non comprendiamo il motivo del sequestro della nuova discarica”, affermano dalla Democrazia Cristiana per le Autonomie. “Diversi i punti che non collimano in questa illuminata scelta, a partire dal numero dell’ordinanza che la stampa indica con il numero 55496 del 31.12.2007 (cfr Corriere di Caserta del 7.1.2008). I numeri non tornano, infatti ci chiediamo se il sindaco Nuzzo dal 5 novembre a 12 novembre emetteva solo 26 ordinanze (cfr. sito del comune di castel Volturno) come ha fatto ad emettere 55mila ordinanze in quaranta giorni? Se le cose stanno così, comprendiamo e giustifichiamo il motivo della mancata notifica alle autorità competenti dell’ordinanza”. “Siamo veramente in presenza di un sindaco iperattivo – continua dalla Dc – che tra consiglio comunale, impegni istituzionali, Carabottoli e qualche viaggetto a Cremona riesce a firmare tante ordinanze. In data 5 novwembre 2007 è stata emessa la numero 643 ed in data 12 novembre 2007 la n.669, in data 31 dicembre 2007 la 55946”. L’opposizione consiliare spinge ora per un consiglio comunale aperto per ascoltare i motivi della decisione del sindaco relativa al sito “Cassese”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico