Campania

Al via Memorial Giuseppe Rovescio, vittima innocente della camorra

Giuseppe RovescioVILLA LITERNO (Caserta). Sono passati cinque anni dall’omicidio di Giuseppe Rovescio. Nei pressi di via Chiesa, il giovane fu scambiato per un pregiudicato e brutalmente assassinato.

Nell’agguato rimase ferito anche il fratello, Simeone, che lo scorso 5 Dicembre per lui ha ritirato il Premio Sciacca alla memoria, insieme ai genitori Antonio e Rosa e alla sorella Leonilde, che con Simeone stanno tenendo viva la memoria del ragazzo, che tanto si prodigava per il Carnevale di Villa Literno. Per questo motivo, da quella fatidica data, ogni anno il Carnevale di Villa Literno organizza il torneo di calcio “Memorial Giuseppe Rovescio”, che per questa XXIV Edizione è stato diviso in due sezione, una dedicata alle squadre giovanili e l’altra per le cosiddette “prime squadre”. La sezione giovani prenderà il via martedì 22 gennaio, avendo come sede delle gare lo stadio “Comunale” di Villa Literno. La finale è in programma sabato 26, con l’intervento di animatori, prestigiatori, giocolieri e cartoon. Mercoledì 30, poi, il triangolare fra le “prime squadre” di Villa Literno, Real Ortese e Formia. Alle iniziative interverranno, come sempre, anche i parenti di Giuseppe, cui presto sarà anche dedicata una strada; si attende per questo il pronunciamento definitivo della magistratura sulla vicenda che lo ha visto tragicamente coinvolto. In città però tutti riconoscono il suo profilo morale e per questo l’intera comunità liternese si stringe a lui e ai suoi familiari ogni qual volta viene ricordato quel triste episodio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico