Aversa

Cani randagi, affidato servizio di custodia

cani randagiAVERSA. Cani randagi addio, o perlomeno arrivederci. Sembra infatti che si sia conclusa con successo la gara d’appalto per l’affidamento dei servizi di custodia dei “cani randagi morsicatori” indetta all’inizio dello scorso mese dal comune normanno.

Da oggi, quindi, vecchiette e bimbi piccoli camminate tranquilli per le strade cittadine, una task force provvederà a rendere sicure le vostre passeggiate. Ma, come tutte le cose aversane, anche questa gara ha avuto la sua buona e giusta polemicuccia. Il capitolato d’appalto, pubblicato sul sito del Comune di Aversa, scaduto il 27 dicembre, prevedeva una durata contrattuale di 2 anni per un importo medio a cane di 2.40 euro giornalieri, comprensivo di iva, ed un massimale di 135 cani all’anno. Totale finale: 118mila euro annui iva compresa. Insomma, davvero un albergo a 5 stelle extra lusso per ogni piccolo cane abbandonato che il comune di Aversa dovrà sborsare. Unico presentatore dell’offerta e, quindi, aggiudicatore una ditta di Orta di Atella che si occuperà dei cani per 250mila euro in due anni. Si era paventato un interessamento dell’assessore Gino della Valle nella vicenda, che ha subito smentito puntualizzando che lo stesso non detiene la delega al randagismo e pertanto non ha avuto nessun interessamento né materiale né sostanziale all’interno della vicenda. La speranza, ventilata dagli animalisti, è che questi cani vengano trattati con il massimo rispetto, tenendo conto che una recente direttiva europea ha sollevato la necessità di comportarsi verso gli amici dell’uomo con la giusta attenzione e con dignità. Una sola domanda: visto che il bando è rivolto ai cani randagi “morsica tori”, la ditta effettuerà una sorta di prova di valore del cane o si accontenterà dello status di randagio per immetterlo di fatto nei nuovi e super accessoriati container?

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico