Aversa

Ad Aversa una stazione “double face”

Stazione ferroviaria di AversaAVERSA. “Il futuro delle città è nei servizi. Aversa ha una densità di 6500 abitanti per chilometro quadrato rispetto a Caserta che ne ha 1500. Siamo la terza città in Europa. Viviamo praticamente accalcati ed abbiamo un bisogno impellente di servizi”.

Partendo da questo assunto, dopo un piano parcheggi che dovrebbe dare alla città diverse centinaia di posti auto in più, Luciano Luciano, assessore dimissionario in quota Forza Italia, annunzia altre importanti novità per la città normanna. Nel giro di un anno Aversa avrà una stazione ferroviaria “double face”. Accanto a quella esistente che affaccia su piazza Mazzini, ci sarà, infatti, un’altra facciata prospiciente via Atellana, con tanto di sottopasso (per il momento solo pedonale) che collegherà la stessa via Atellana a Piazza Mazzini. “Dovevamo indire una conferenza stampa d’intesa con Rfi (Rete Ferroviaria Italiana) per illustrare l’opera, ma le mie dimissioni del 27 dicembre scorso l’hanno fatta saltare. I lavori, però, inizieranno nella prossima primavera e nel giro di un anno saranno anche ultimati. Il tutto grazie all’impegno delle Ferrovie”. L’esponente azzurro minimizza, invece, relativamente ai propri meriti di aver assicurato tra luglio e dicembre l’approvazione della progettazione e del permesso a costruire con un costo di un milione ed ottocentomila euro. “Accanto a questa opera – continua Luciano – avevo pensato di dare vita alla progettazione di un parcheggio interrato con sopra una piazza sempre dal lato di via Atellana. Ora non so se sarò io a portare avanti questa idea per le note vicende politiche che hanno portato alle dimissioni di noi consiglieri di Forza Italia. Quello che appare certo è che il futuro è nei servizi. Non possiamo credere di togliere le auto dal centro cittadino senza dare servizi. In questo senso ricordo l’importanza di essere riuscito, d’intesa con l’amministrazione provinciale, ad inserire Aversa nella gara europea per l’istituzione di trasporti interni”. E, a proposito di trasporti, a chi lamentava che negli ultimi mesi autobus stazionano in via Fermi, creando non pochi disagi al traffico cittadino, Luciano ricorda che “si tratta di una soluzione temporanea. Non dimentichiamo che vi sono i lavori in corso per la riqualificazione di piazza Mazzini che dovrebbero terminare nel giro di un paio di mesi. Allora il capolinea degli autobus ritornerà nella sua sede che potrà accoglierli in maniera più funzionale proprio grazie ai lavori di ristrutturazione della piazza”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico