Italia

Rifiuti in Campania, ad Aversa 3000 persone in piazza

Il fiume di persone ad Aversa contro lAVERSA (Caserta). Una serata storica per tutta la Campania. Ad Aversa, in provincia di Caserta, i cittadini sono scesi in strada per protestare contro l’emergenza rifiuti e per l’aumento dei casi di tumore, che ha assunto dei toni da autentica tragedia sanitaria, colpendo centinaia e centinaia di famiglie.

Circa 3mila persone, uomini, donne e moltissimi bambini, hanno sfilato nelle strade della città, “armati” di sacchetti della raccolta differenziata, per quella che hanno battezzato come “La Passeggiata dell’Indignazione”. Il corteo ha attraversato le principali strade della città, arrivando nella centralissima Piazza Municipio. In quel momento si stava svolgendo un festival di artisti di strada. Il palco del Festival è stato concesso dagli organizzatori, per alcuni minuti, ad una rappresentanza dei manifestanti che ha spiegato al pubblico le ragioni della protesta. Dura la provocazione: “In Campania il dramma dei rifiuti è provocato non solo dalla politica inefficiente e affaristica degli ultimi anni, ma anche dalla presenza della camorra, della criminalità organizzata. Eppure, ci chiediamo: ma in Sicilia c’è la mafia, in Calabria c’è la ‘Ndrangheta, ma lì non hanno l’emergenza rifiuti. Pertanto, crediamo che la camorra qui in Campania, non solo sia rappresentata da criminali ed assassini, ma anche da stupidi! A questo punto, vista la nostra esasperazione, dateci la mafia e prendetevi la camorra!”. I manifestanti, sotto la casa comunale, all’altezza dell’ingresso, hanno lasciato, a ricordo imperituro della serata, un simbolico cumulo d’immondizia.

IL VIDEO DELLA MANIFESTAZIONE

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico