Italia

Meredith, il Riesame nega i domiciliari a Rudy

Rudy resta in carcerePERUGIA. Nel giorno in cui si sono svolti a Londra i funerali di Meredith Kercher, la giovane studentessa britannica trovata morta a Perugia il 2 novembre scorso, il Tribunale del Riesame di Perugia ha respinto il ricorso dei difensori contro l”ordinanza di custodia cautelare in carcere per Rudy Hermann Guede.

L’ivoriano è accusato di concorso in omicidio e di violenza sessuale nei confronti della giovane inglese. Assieme a lui sono indagati i due ormai ex fidanzati Amanda Knox e Raffaele Sollecito, entrambi detenuti (anche per loro il Riesame ha negato la scarcerazione), e il congolese Patrick Lumumba. Alle esequie di Meredith, celebrate in forma privata, ha partecipato, oltre alla famiglia, una folla di amici e conoscenti, quasi seicento. Il corpo della giovane era stato trasferito in Gran Bretagna già a metà novembre, ma il suo funerale non si era mai svolto perché gli avvocati dei tre indagati avevano chiesto una seconda autopsia, negata però dai giudici. Intanto, il mistero attorno alla morte della studentessa si infittisce sempre più, ora si fa strada l’ipotesi di una quinta persona coinvolta nell’omicidio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico