Italia

Malaysia, dopo il cartellino rosso spunta la pistola

Arbitro espone il cartellino rossoKUALA LUMPUR (Malaysia). Una partita di calcio al cardiopalma si è svolta in Malaysia dove arbitro e giocatori hanno ben pensato di “animare” un po’ l’incontro.

Il direttore di gara, BatuPahat,ha espulso un giocatore della FC Kampung Bumiputera (che giocava contro ilRejosari), scatenando la furia dei compagni di squadra e della tifoseria. A quel punto l’arbitro, che di professione è poliziotto,si è reso conto che un semplice cartellino rosso non poteva placare i furiosi calciatori e quindi ha preso, dalla sua auto di pattuglia, la pistola, sparando dei colpi in aria per intimidire i giocatori minacciosi. Fortunatamente non c’è stata nessuna conseguenza grave e adesso la polizia malese indaga per capire la motivazione degli spari. Sono stati interrogati anche cinque calciatori, tra i 23 e i 40 anni, per cercare di conoscere ulteriori elementi. L”arbitro è stato fermato per cattivo uso di armi da fuoco. Lo stesso ha riferito di aver temuto per la propria vitae di aver sparato i colpi per disperdere il gruppo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico