Italia

Fratellini scomparsi, il padre resta in carcere

Ciccio e Salvatore PappalardiBARI. Il tribunale del Riesame di Bari ha confermato il provvedimento di detenzione in carcere per Filippo Pappalardi, l’autotrasportatore di 41 anni, padre di Francesco e Salvatore, i fratellini scomparsi da Gravina in Puglia il 5 giugno 2006.

L’ordinanza di custodia cautelare venne emessa agli inizi di novembre dal gip Giuseppe De Benedictis per i reati diduplice omicidio volontario e occultamento di cadavere. E’ durata circa cinque ore l’udienza dinanzi al giudice del Tribunale del Riesame di Bari per la richiesta di scarcerazione, chiesta dal difensore di Pappalardi, Angela Aliani. Il dispositivo è composto da poche righe nelle quali è scritto che il ricorso presentato dalla difesa dell’indagato viene rigettato. La motivazione della decisione verrà resa nota soltanto nei prossimi giorni.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico