Italia

Decreto Sicurezza, il governo ricorre alla fiducia

SenatoROMA. Si ricorrerà alla fiducia per il decreto sulla sicurezza. Ad annunciare l’intenzione del governo nell’aula del Senato è il ministro dei Rapporti col Parlamento Vannino Chiti. diretta video dal Senato

Il centrosinistra, su questo punto, punta il dito contro l’opposizione: “Su questo tema avremmo voluto un confronto aperto fra maggioranza ed opposizione. Non è stato possibile”, afferma lo stesso Chiti, che aggiunge: “A questo punto, il governo ritiene che debba essere assicurata la coerenza complessiva, abbiamo il dovere di approvare il decreto”. Il decreto, dunque, sarà sostituito da un maxiemendamento sul quale porre la fiducia. Critiche dal centrodestra, che dai banchi di Palazzo Madama lancia urla e fischi contro la maggioranza. “E’ il definitivo fallimento del governo”, ha detto il presidente dei senatori di Forza Italia, Renato Schifani. Il decreto sulla sicurezza è costituito da quattro disegni di legge. Si tratta di: sicurezza urbana, reati di grave allarme sociale e certezza della pena, istituzione della banca dati del Dna, misure di contrasto alla criminalità organizzata con delega al governo per varare un Testo unico in materia di prevenzione.

Diretta video dal Senato

Articoli correlati

Cdm approva il pacchetto sicurezza di Antonio Taglialatela del 30/10/2007

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico