Cesa

Alla scuola media iniziativa contro i botti illegali

botti illegaliCESA. Si è svolto nella mattinata di lunedì 17, nella scuola media “F. Bagno” di Cesa, un incontro per sensibilizzare i ragazzi contro l’usoimproprio dei fuochi d’artificio, purtroppo tristemente diffuso soprattutto nel periodo delle feste natalizie.

L’iniziativa è stata approvata dal consiglio di istituto, su proposta del presidente Cesario Bortone. Il questore di Caserta Carmelo Casabona e il capo dell’ufficio di gabinetto, dottoressa Abbate, hanno accolto la proposta e hanno fatto sì che venisse inviato presso la scuola il personale della polizia scientifica di Caserta. In più, dal commissariato di Aversa è arrivata una pattuglia di poliziotti di quartiere in rappresentanza. I ragazzi hanno accolto con molto entusiasmo e partecipazione la delegazione e, insieme al preside Luigi Cantile e al personale docente e non, hanno dato vita a questa iniziativa di notevole interesse sul fronte della prevenzione sui rischi dovuti all’uso improprio di artifizi pirotecnici in prossimità delle feste natalizie. “Si tratta di un’iniziativa molto importante, – ha dichiarato Bortone, poliziotto a Roma e promotore dell’iniziativa – in quanto la scuola ha una grande potenzialità e può e deve essere il volano della crescita culturale e sociale di Cesa”. L’incontro si è articolato in vari momenti, prima la proiezione di alcuni spot contro l’uso dei fuochi illegali e un’illustrazione della pericolosità degli stessi, poi un dibattito con gli alunni. “Basta un attimo per rovinarsi la vita” è stato il messaggio lanciato dai filmati, in cui gli uomini del telefilm “La squadra” e noti comici napoletani hanno cercato di sensibilizzare la platea riguardo il tema. Presente in sala, in rappresentanza dell’amministrazione comunale, l’assessore con delega all’istruzione Stefano Verde.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico