Caserta

Festività, quattro concerti per Natale e Capodanno

Tiziana PanellaCASERTA. Musica antica napoletana, tradizione classica d’autore e jazz: è il programma dei quattro concerti in Terra di Lavoro, promossi in occasione delle festività natalizie dall’assessorato alla Cultura e Grandi eventi della Provincia di Caserta, guidato da Tiziana Panella.

Il primo appuntamento si terrà il 27 dicembre alle ore 18.30 a Capua, nella Chiesa dell’Annunziata, con lo spettacolo dal titolo “Quanno nascette a speranza”, che propone un repertorio in cui la musica si integra con la poesia e la tradizione orale, con molti brani del ‘600 e del ‘700 napoletano, tra cui spiccano le magiche “villanelle”. Il concerto sarà riproposto a Piedimonte Matese nella Chiesa dell’Annuziata il 29 dicembre alle 19.30, a cura dell’associazione culturale “Oltre”. Il primo gennaio alle 17.30, la chiesa di San Nicola a Casal di Principe sarà la location del concerto eseguito e curato dall’Accademia di musica sperimentale “Gradus ad Parnassum”, che vedrà impegnata un’orchestra di circa trenta solisti con brani di Beethoven, Brahms e Mozart. I Cameristi del Teatro “San Carlo” di Napoli, diretti dal maestro Carlo Morelli, chiuderanno la rassegna il 5 gennaio nel Duomo di Caserta, con il concerto dal titolo “The Sacred Concert di Duke Ellington”, un tributo al jazz del grande artista, interpretato da coro, band, soprano solo e voce recitante. “Il Natale, con tutte le sue magiche sfaccettature – commenta l’assessore Panella – ha avuto da sempre un fascino e un impatto emotivo che va anche oltre il valore religioso. L’idea dei concerti-spettacolo è proprio quella di offrire l’opportunità di partecipare e di osservare la festività dai suoi vari angoli, che prendono vita alternando musica, prosa, versi e molta atmosfera”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico