Campania

Rifiuti, riapre Taverna del Re e scatta nuovo presidio

Un nuovo presidio al sito ecoballe di GiuglianoGIUGLIANO (Napoli). Riapre il sito di stoccaggio delle ecoballe di Giugliano (territorio a ridosso dell’agro aversano) in località “Taverna del Re”. Quello che si temeva, e cioè che la chiusura fosse prorogata dal 20 al 31 dicembre, è avvenuto nella notte tra Natale e Santo Stefano.

Approfittando della particolare ricorrenza, sono stati scaricati decine di tir carichi di ecoballe e ulteriori scarichi sono previsti in queste ore. “Venendo meno alla personale promessa fatta alle popolazioni locali, e a quanto deciso a metà mese di dicembre, il commissario Pansa ha calpestato per l’ennesima volta la dignità delle comunità locali nascondendosi dietro ‘l’assoluta necessità’ e continuando a devastare una terra martoriata”. Lo affermano, in una nota, il coordinamento dei circoli dell’agro aversano di Rifondazione Comunista (Aversa, Carinaro, Casal di Principe, Lusciano, Parete, San Cipriano, San Marcellino, Teverola, Trentola Ducenta, Villa di Briano) e la federazione provinciale del partito. “Per necessità – continua la nota – si colpiscono la dignità e la salute dei cittadini, per interessi non si provvede a farci uscire dall’emergenza. In queste ore un presidio è previsto al sito di Taverna del Re, ed assieme alle altre comunità della provincia di Caserta ricorreremo con ogni mezzo per fermare quest’ennesima dimostrazione di inaffidabilità. Ribadiamo con forza la necessità di uscire dalla gestione commissariale e a restituire poteri e risorse a comuni e province. Solo così, rimuovendo la struttura commissariale che, anche secondo la commissione bicamerale di inchiesta sulla Campania, non ha fatto altro che trasformare l’emergenza in dramma, e responsabilizzando le comunità locali sarà possibile uscire davvero dall’emergenza”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico