Campania

Rifiuti, 7 feriti durante protesta a Taverna del Re

ecoballe a Taverna del Re (Giugliano, Na)GIUGLIANO (Napoli). Cinque manifestanti e due poliziotti sono rimasti feriti oggi, a Giugliano, durante la protesta contro la riapertura del sito di ecoballe “Taverna del Re”.

Circa cinquanta cittadini del presidio permanente hanno cercato di opporsi al passaggio dei tir. A quel punto si sono verificati spintoni e tensioni tra forze dell”ordine e cittadini. Una persona ha subito la rottura di tre costole e un”altra, con una frattura al braccio,è svenuta. Il sito di Taverna del Re era stato chiuso lo scorso 20 dicembre, poi riaperto nei giorni scorsi con un”ordinanza.

Intanto, si fa sempre più critica la situazione dei rifiuti in Campania. Numerose sono le proteste già messe in atto o che vengono organizzate dai cittadini per i prossimi giorni. Anche i politici sono scesi in campo. I consiglieri del centrodestra hanno occupato l”aula del Consiglio Regionale della Campania mentre i sindaci dei 26 comuni del consorzio Ce2/GeoEco (Aversa e agro aversano) hanno occupato oggi pomeriggio gli uffici del Commissariato per l”emergenza rifiuti a Napoli, in via Medina, chiedendo l”immediata autorizzazione per un sito di stoccaggio provvisorio sul territorio di San Tammaro, in località “Marruzzella”, per il quale Arpac, Vigili del Fuoco e Asl hanno già dato parere favorevole.

Ieri il Consiglio dei ministri ha prorogato fino a tutto il 2008 lo stato di emergenza e nominato nuovo Commissario Umberto Cimmino, che prende il posto del prefetto Alessandro Pansa, di cui Cimmino è vicario. Il Cdm ha nominato anche un Commissario liquidatore, che dovrebbe essere Massimo Gerli, oggi “attuatore” per la contabilità della struttura commissariale. Ad entrambi il compito durissimo di chiudere 14 anni di sperperi di denaro pubblico e far fronte ad una serie impressionante di vertenze.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico