Campania

Mondragone, “Gran Galà” di fine anno per Forza Italia

Popolo della LibertàMONDRAGONE (Caserta). Gli “Auguri di un sereno Natale e di un felice anno nuovo…verso il partito dei moderati e dei liberali”. E’ l’evento organizzato da Forza Italia di Mondragone per sabato 22 dicembre, alle ore 16.30, presso la Sala Conferenze “Mario Pacifico” del Museo Civico Archeologico “Biagio Greco”, sito alla via Genova 2.

Parteciperanno i sodalizi amici di Cancello ed Arnone, Carinola, Castel Volturno, Cellole, Falciano del Massico, Francolise, Grazzanise, Santa Maria La Fossa, Sessa Aurunca, Sparanise e Teano, nonché gli esponenti politici forzisti più rappresentativi dell’intera Provincia di Caserta.

“Abbiamo deciso di organizzare un incontro per l’intero territorio circostante – dichiara Gerardo Napolitano, commissario cittadino nonché capogruppo consiliare azzurro a Mondragone – che, in occasione dei tradizionali auguri per le prossime Festività, ci consentirà di affrontare seriamente la genesi de Il Popolo della Libertà, costituenda formazione che ci auguriamo possa avvicinare maggiormente alla politica i simpatizzanti liberali e moderati che, nella nostra zona, rappresentano una fetta considerevole dell’elettorato, nonché far riacquisire fiducia e credibilità in quei processi partecipativi e rappresentativi che si sente l’esigenza di dover potenziare fortemente”.

Garantita la partecipazione del coordinatore regionale, onorevole Nicola Cosentino, che dichiara: “Partecipo con grande interesse, in quanto gli amici di Mondragone, coinvolgendo le realtà territoriali limitrofe, hanno sentito la forte esigenza di porre domande concrete circa la nascita del nuovo soggetto e, soprattutto, di chiedere più spazio e partecipazione per un territorio che in termini numerico-elettorali, negli anni, si è sempre distinto per il senso di appartenenza e per l’ampia disponibilità”. Forza Italia di Mondragone, città cuore del Litorale Domitio, sulla scorta dei successi elettorali registrati nelle varie competizioni, si candida ad offrire un palcoscenico agli “amici viciniori” che possa superare le distanze che, molto spesso, si registrano fra chi si impegna politicamente sul territorio e chi rappresenta il partito nelle sedi istituzionali.

Confermata la presenza del senatore Pasquale Giuliano che tiene a ricordare che “il processo di formazione del nuovo partito nasce ancora una volta da una felice intuizione del Presidente Berlusconi che, ancora una volta, ha trovato una risposta popolare pronta ed entusiastica, tanto è vero che gli ultimi sondaggi registrano un 34% di consensi. Spetta, ora, a noi coltivare e far crescere questo nuovo albero che si innesta sul tronco solido di Forza Italia”.

“Nell’organizzare questo incontro da parte degli amici di partito del circondario, – dichiara Valerio Bertolino, coordinatore cittadino dei “Giovani per la Libertà” –abbiamo registrato una forte esigenza di poter comunicare le difficoltà che, maggiormente un partito grande come Forza Italia, ha avuto negli anni scorsi e, aver interpretato una comune visione è, per noi, un punto di partenza dal quale poter iniziare un nuovo percorso all’insegna dell’entusiasmo e della consapevolezza che la politica deve essere sempre vicina ai bisogni dei cittadini”.

Non mancherà il consigliere regionale Paolo Romano che ritiene tale momento di riflessione quale una “lodevole iniziativa per il territorio che alimenta sempre maggiore interesse per la politica, considerato che il nuovo soggetto partitico dovrà certamente tenere conto dell’impegno vero in politica attraverso il rispetto della base di ogni sodalizio territoriale”. L’incontro programmato per sabato pomeriggio a Mondragone, oltre che sulla presenza dei dirigenti di partito, dei tesserati e dei simpatizzanti, potrà contare sulla presenza di diversi sindaci, assessori e consiglieri comunali che la zona interessata, da diversi anni, riesce ad esprimere e, a questo proposito, il consigliere regionale Giuseppe Sagliocco dichiara di partecipare all’incontro “con grande interesse e disponibilità nei confronti di una realtà partitica che sente l’esigenza di far quadrato con il proprio territorio che, nel tempo, ha sempre raggiunto notevoli risultati circa il consenso elettorale destinato a Forza Italia ed all’intera area dei moderati e dei liberali”.

L’incontro del 22 a Mondragone potrebbe essere soltanto il primo di una serie periodica, infatti, come conclude Gerardo Napolitano “confrontandoci con gli amici abbiamo anche registrato, da parte loro, una forte volontà che questo tipo di incontri, alla presenza dei nostri più autorevoli rappresentanti, possano essere organizzati a turno in ognuno dei Comuni coinvolti, per consentire ai nostri elettori di potersi sentire sempre più parte integrante di un’organizzazione partitica che conta la propria forza tra la gente e, a tal fine, saremo sempre disponibili a fornire collaborazione per l’organizzazione di eventi simili in altri Comuni”. Quindi, un “microfono aperto” per chi vuole che “Il Popolo della Libertà” possa diventare, in breve tempo, la “casa ideale” non soltanto degli ex azzurri ma che riesca ad essere un “approdo” per tutte le persone che, in politica, non intendono fornire al proprio elettorato semplici promesse o false aspettative, ma risposte concrete ad un territorio che, per troppo tempo, non è stato valorizzato quanto meriterebbe.

Certa anche la presenza dell’europarlamentare Riccardo Ventre che, raggiunto telefonicamente a Strasburgo, dichiara: “Plaudo all’iniziativa, ormai, del Popolo della Libertà di Mondragone: è questo lo spirito grande del nuovo partito, ovvero il dibattere, fare proposte e fornire idee non solo da parte dei vertici ma soprattutto da parte di simpatizzanti ed iscritti. Che ciò avvenga, poi, in questo periodo è ancora più bello perché si respira l’aria del Salvatore”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico