Campania

Carinola, discarica: tensione tra forze dell”ordine e cittadini

 CARINOLA (Caserta). Si inasprisce la protesta contro la discarica in località Carabottoli, a Carinola, nel casertano. Stamani un gruppo di cittadini ha bloccato le ruspe impegnate nei lavori di realizzazione del sito provvisorio individuato dal commissario straordinario di governo Alessandro Pansa.

Sono intervenute le forze dell’ordine che, come riferito dal sindaco di Francolise, Andrea Russo, “hanno spintonato e sollevato di peso i manifestanti che stavano presidiando il sito per evitare che entrassero le ruspe”. L’area, di circa 75mila metri quadri, è situata tra la frazione di Nocelleto e il territorio del vicino comune di Cancello Arnone. La scelta di “Carabottoli” è stata approvata dal consiglio comunale con i voti di pochissimi consiglieri di maggioranza e di un’opposizione dimessasi in massa. La prima scelta del commissariato per l’emergenza rifiuti riguarda la cava in località “Vaglie” della frazione di Casanova. Ma proprio i consiglieri eletti a Casanova, insieme alla minoranza, hanno votato “Carabottoli” come sito alternativo. Sito che occorre necessariamente, dal momento che entro il prossimo 31 dicembre sarà chiuso il sito di ecoballe di Taverna del Re, a Giugliano, nel napoletano (il sito di “Lo Uttaro”, situato nella città di Caserta, è stato chiuso dalla magistratura). Insieme a Carinola, altro sito provvisorio, ricordiamo, è stato individuato nel comune di Pignataro dove è in atto un’altra protesta di amministratori e cittadini. Il timore è quello di compromettere, con la realizzazione della discarica, il settore agricolo-zootecnico-caseario dei due comuni casertani, causando la crisi di decine di pregiate aziende bufaline e ortofrutticole che producono rinomati prodotti come la mozzarella di bufala ‘dop’ e la mela annurca ‘igp’, protette dalla legge.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico