Aversa

Vigili urbani e amministrazione comunale ai ferri corti

 l’assessore Gino Della Valle AVERSA. I vigili urbani aversani hanno indetto un’assemblea a fine turno per protestare contro l’amministrazione comunale che, a detta dei loro sindacalisti, sembrerebbe poco intenzionata ad accogliere le richieste di maggiori investimenti a favore della categoria.

La protesta sarebbe scattata per il mancato incontro lo scorso 6 dicembre tra l’assessore Gino Della Valle e le varie sigle sindacali della Polizia Municipale. Oggetto della discussione mancata: l’orario di servizio e la definizione degli investimenti a favore del personale, tenuto conto dei 2 milioni e 700mila euro incassati dal comune nell’anno 2006, grazie alle decine di migliaia di multe elevate dai caschi bianchi locali ai cittadini indisciplinati. L’amministrazione sarebbe, invece, incerta sul da farsi, considerato che i congrui investimenti effettuati in precedenza non hanno fatto conseguire risultati significativi sia in termini di miglioramento del servizio sia in termini di proposte per la risoluzione delle problematiche relative all’incremento del traffico. Il Comune contesterebbe ai vigili l’assenza di risultati positivi nonostante siano state acquistate quattro nuove autovetture, rinnovate le divise estive e fornite le pistole d’ordinanza ai vigili di sesso femminile. Sul tavolo della discussione anche gli investimenti stanziati per la realizzazione del nuovo comando, la cui inaugurazione è prevista per il prossimo 16 gennaio. Speriamo che la faccenda si ricomponga in tempi brevi perché i cittadini hanno bisogno della presenza continua dei vigili. Presenza necessaria non solo per elevare multe per divieti di sosta al di fuori delle strisce blu, ma soprattutto per il controllo del traffico impazzito del mattino, all’uscita delle scuole e di quello derivante dalla cosiddetta “movida”, anche se più correttamente dovrebbe essere definita “Botellon/Imbottigliamento”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico