Aversa

Uso impianti sportivi, riunione del Coni ad Aversa

La riunione Coni. Da sin. Luigi Menditto, Michele De Simone e Nicola BuonocoreAVERSA. L’occasione è quella per presentare il nuovo delegato cittadino del Coni, il professor Nicola Buonocore, che da qualche settimana si è insediato nel suo nuovo ruolo nell’ambito del mondo sportivo aversano. Per il dirigente scolastico del III Circolo di Aversa, un importante traguardo che lo mette alla testa dell’intero movimento sportivo cittadino.

Nella serata di ieri, proprio presso l’aula magna del circolo didattico di Porta San Giovanni, in via Canduglia, riunione in pompa magna del Coni provinciale con le società sportive aversane, tutte invitate alla serata, ma purtroppo non tutte presenti. Ad aprire i lavori il presidente del Coni di Caserta, Michele De Simone, che aveva al suo fianco i vice presidenti Antonio Giannone e Giuseppe Bonacci, naturalmente al tavolo Nicola Buonocore e il delegato allo sport del Comune di Aversa Luigi Menditto. Auguri al neo delegato, ma subito sul tavolo le problematiche dello sport locale, in primis il problema palestre. Il problema non dovrebbe esistere visto che tra palestre di proprietà dell’amministrazione provinciale, gestite dall’Agisap e palestre comunali, di spazi ve ne sono a sufficienza per tutti, ma pare che poi alla fine qualcuno di questi tutti, faccia la parte del leone a discapito di altri. In verità solo tre società hanno fatto richiesta per le cinque palestre provinciali e tutte sono state accontentate, anche se c’è da dire che in questo caso probabilmente i canoni di uso, applicati dall’Amministrazione Provinciale, non è che siano del tutto digeribili da parte delle società sportive aversane. Il problema diventa un tantino caotico quando si passa alle palestre comunali, offerte in forma gratuita dal Comune. Qui la lotta si fa dura. Viene fuori ad esempio il problema degli Arcieri Normanni che ancora non hanno una palestre di dimensioni necessarie per la propria disciplina, anche se la situazione si dovrebbe sbloccare a giorni, ma con una soluzione non del tutto soddisfacente. Fanno i propri interventi Paolo Santulli, Guglielmo Moschetti e Rita Troncone, ma ad un certo punto è lo stesso presidente del Coni, De Simone, a dover rasserenare i presenti, con un invito al delegato Menditto ad adottare un regolamentare per l’uso dell’impiantistica locale. Si torna quindi su argomenti consoni alla serata, in primis un nuovo rapporto tra Coni, società sportive ed Amministrazione Comunale, da tutti ritenuto necessario per un progetto comune di crescita. Si chiude con un intervento di Vittorio Savino che richiama l’attenzione sullo sport nella scuola, facendo rilevare come ad Aversa nelle Scuola Medie lo sport è praticamente al palo, mentre qualcosa si sta facendo in alcune Direzioni Didattiche anche grazie a taluni progetti tra cui quello della “Atletica va a Scuola”, avviato lo scorso anno dall’Arca Atletica Aversa e dall’Amministrazione Comunale. L’invito a tutti e a far fronte comune per migliorare in questo campo, anche per dare linfa allo sport di domani, che vede sempre un minor numero di adesioni tra le fasce giovanili.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico