Aversa

Problematiche della città, An suona la sveglia a Ciaramella

Michele Galluccio AVERSA. “Vogliamo risposte concrete ed urgenti”. Questo il monito lanciato dal capogruppo consiliare di Alleanza Nazionale Michele Galluccio a margine della lettera fatta recapitare stamattina al sindaco Ciaramella, ai capigruppo di maggioranza ed ai responsabili dei partiti del centrodestra.

Una missiva che racchiude in sé un serie di richieste da dover trattare ad horas “per il bene della città”, come ha precisato lo stesso Galluccio. Questione Texas, rapporto contrattuale con il GeoEco e organizzazione domenicale della raccolta e criteri di selezione del personale assunto a tempo indeterminato e lavoratori trimestrali, situazione Por, piano commercio, Pru, istituzione Commissione Edilizia, Piano di insediamento produttivo, riorganizzazione uffici al quarto piano della casa comunale. Insomma, tutti argomenti che determinano la funzionalità della macchina amministrativa. Un esempio su tutti, lo stato in cui riversa il quarto piano del palazzo municipale, quello su cui si trovano gli uffici dell’area tecnica. Si può senza dubbio affermare che sono proprio i piani superiori ad essere la maggiore “attrattiva” per gli utenti. I funzionari e gli impiegati lamentano un eccessivo affollamento che non garantisce l’ottimale svolgimento del lavoro, soprattutto uno così delicato come quello di accertamento tecnico delle irregolarità sulle costruzioni. Non a caso, questi uffici sono posti in una zona meno accessibile ai cittadini, ma che comunque diventa meta appetibile anche per gli stessi amministratori. Ma i problemi evidenziati da An spaziano su un’ampia gamma di problematiche tutte importanti e di complicata risoluzione, come quelle che collegano il comune di Aversa al contratto GeoEco, da anni in attesa di essere rivisitato, ma anche i Pip e naturalmente il famoso piano commercio, gioia e dolere di tutti i commercianti aversani.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico