Aversa

Domenica 30 la “Passeggiata dell”Indignazione”

 AVERSA. Nella protesta per il problema dei rifiuti nell’agro aversano, il partito dei Comunisti italiani di Aversa sta sostenendo e partecipando alle iniziative mosse dai comitati, dai movimenti e dai cittadini attivi.

“L’amministrazione si assuma la responsabilità dell’emergenza che nel nostro Comune raggiunge forme assurde.

– si legge in una nota del PdCi – Le sue proporzioni sono addirittura peggiori rispetto a quelle di Comuni limitrofi, dove i sindaci sono riusciti comunque a proporre soluzioni anzitempo, le quali nel quadro del disastro ambientale che colpisce il casertano e il napoletano non sono certo definitive, ma almeno si mostrano più dignitose nei confronti dei cittadini”. Nel sostenere e partecipare alla “Passeggiata dell’Indignazione”, promossa dal gruppo di “Cittadini Attivi” che, domenica 30 dicembre, si riunirà, alle 18, sotto l’arco dell’Annunziata, a via Roma, ognuno con il proprio sacchetto di raccolta differenziata, il Pdci invita tutti i cittadini e le altre forze politiche della città a prendere parte all’appuntamento. “Il senso di questa manifestazione – dicono i dilibertiani – per noi sta anche nel dimostrare che se la raccolta differenziata non è mai partita non è colpa degli Aversani, come vorrebbe dire qualcuno, ma ne è causa la stessa amministrazione, che mai seriamente si è posta il problema, finendo per far esplodere la situazione e continuando, se possibile, a deresponsabilizzarsene tutt’oggi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico