Teverola

Celebrata la ricorrenza del 4 novembre

corona d'alloroTEVEROLA. Anche quest’anno, in occasione della la festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, che ricorre il 4 novembre, Teverola ha commemorato i suoi dei Caduti in guerra.

La cerimonia, organizzata dal circolo ricreativo interforze “Salvo D’Acquisto, ha visto la partecipazione di autorità, familiari dei caduti e numerosi cittadini, partiti in corteo da piazza Cavour e proseguendo lungo i tratti che portano ai due monumenti di via Cavour e via Roma, rispettivamente intitolati ai Caduti della prima e della seconda guerra mondiale. La posa delle corone d’alloro è stata presenziata dalle Guardie Ambientali, Carabinieri, Militari dell’Esercito Italiano del raggruppamento di Capua, accompagnata da squilli di tromba ed inni. Il presidente del circolo Interforze, Antonio Carbone, nel suo intervento, ha spiegato i motivi per cui il sodalizio si impegna così tenacemente ad organizzare annualmente la manifestazione: “Vogliamo che nella nostra comunità rimanga sempre vivo il ricordo di coloro che hanno sacrificato la loro vita per la Patria , così come vogliamo tenere sempre e dovunque in alta considerazione il concetto di Patria e quei valori di riferimento”. Carbone ha poi ringraziato le autorità e i concittadini presenti e definito la cerimonia come “un momento di riflessione e incontro tra istituzioni, chiesa, scuola e giovani generazioni”. “Il significato dell’evento deve essere anzitutto quello della memoria. – ha aggiunto – La memoria dell’eroica conquista della libertà e dell’indipendenza dell’Italia. Una conquista ottenuta dai nostri padri con coraggio, passione, sacrificio anche della vita, che non possiamo dimenticare, ed è nostro dovere difendere ogni giorno. Dobbiamo essere consapevoli della preziosità del bene allora acquisito e che le guerre, le divisioni laceranti del tessuto sociale e civile sono manifestazioni delle crisi degli uomini e dei popoli, dell’incapacità ancora troppo spesso di seguire le vie della ragione, e ricoltivare i valori della pace della solidaria del bene comune, gli unici che consentono riconquistare mete di progresso e di sviluppo sociale. Per questo – ha concluso Carbone – la ricorrenza del 4 novembre è la circostanza migliore per manifestare alle Forze Armate la nostra gratitudine. Siamo a loro fianco consapevoli del loro ruolo di Presidio della nostra Sicurezza, garanzia della nostra libertà e di difensori e costruttori di pace, come testimoniano le numerose missioni fuori dal suolo patrio. Rendiamo onore ai militare caduti nell’assolvimento dei loro doveri, inchinandoci con profondo e doveroso ossequio alla loro memoria, al loro eroismo e al dolore dei loro famigliari. Il loro esempio sia da riferimento per tutti, particolarmente per le nuove generazioni a cui è affidato il futuro della nostra amata Patria”. Per l’amministrazione comunale era presente il presidente del consiglio comunale Gennaro Melillo. Il parroco Don Evaristo Rutino ha celebrato nella chiesa di San Giovanni Evangelista una messa in ricordo dei Caduti in Guerra ed in missioni di pace.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico