Italia

Veltroni: “Nessuna grande coalizione”

Walter Veltroni ROMA. Il leader del Pd Walter Veltroni la prossima settimana incontrerà, in ordine, Fini, Casini, Bossi e Berlusconi per discutere della nuova legge elettorale ma, intanto, esclude qualsiasi ipotesi di “grande coalizione”. Quel che conta, per il segretario, “è il completamento del processo di riforme dentro il quale pongo quella elettorale”.

La sua proposta è un sistema proporzionale, senza premi di maggioranza, ma bipolare. Altra ipotesi che esclude, e che al contrario auspica Berlusconi, è quella di ritornare al voto nel 2008. “Per il governo non c’è nessuna data di scadenza”. Anzi, “il 2008 – dice – sarà l’anno delle riforme, quella elettorale e quella costituzionale già alla Camera, e dei regolamenti parlamentari, pure questa importante”. E sul nuovo Ppl (o Pdl) lanciato dal Cavaliere, Veltroni dice di non sottovalutare l’ex premier ma non riesce a vedere alcuna novità nel nuovo partito: “E’ sempre Forza Italia, è stato cambiato solo il nome”. Intanto, Gianfranco Fini, per quanto riguarda il dialogo sulla riforma elettorale, chiarisce che sul vincolo di coalizione e di programma An non tratta: “Un partito che si candida, – afferma – deve dire con chi farà alleanza per governare”. Fini, inoltre, smentisce le voci di una possibile alleanza con i centristi: “Siamo e restiamo di destra, una destra europea, moderna e riformatrice. E pronta a dialogare con tutti coloro che sono alternativi alla sinistra”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico