Italia

Grillo attacca Napolitano: “E” da ospizio”

Beppe Grillo Nuova provocazione del vulcanico Beppe Grillo che da suo blog ironizza sul presidente della Repubblica: “Il presidente va eletto dagli italiani, non dai nostri dipendenti. Non deve avere più di cinquant’anni. Non serve un presidente da ospizio di garanzia dello status quo partitico”.

Per Grillo occorre “una persona giovane ella società civile, non legata ai partiti. Chiedo troppo? Dobbiamo chiedere troppo! Ci stiamo giocando un futuro che questi settantenni e ottuagenari non vedranno mai”. Non un attacco diretto a Giorgio Napolitano, dunque, bensì alla “tradizionale” elezione al Colle di un politico un bel po’ in avanti con gli anni. Almeno fino a questo punto. Infatti, Grillo prosegue sottolineando argomenti attualissimi, prendendo spunto dal famoso “Monito del Colle”. “Da lassù – dice Grillo – il presidente è sempre in osservazione e, quando serve, ‘monita’. Monitare è quella particolare attenzione dedicata ai magistrati e alle intercettazioni telefoniche. Il monito è, di norma, un appello ad abbassare i toni, a proteggere la privacy dei politici, a condannare il protagonismo di giudici ciarlieri. Il monito è una battaglia di civiltà, un appello per una convivenza civile. E’ come una folgore di Zeus che colpisce sempre gli stessi alberi e risparmia le discariche”. E qui ci va giù duro: “Il presidente oltre a monitare, di solito dorme, non sugli allori, ma sulla onorabilità del Parlamento e dei suoi condannati e prescritti, sulle frequentazioni mafiose e palesi di alcuni partiti, sull’informazione scomparsa. Fa sonni profondi. Se nomini D’Alema/Unipol, Berlusconi/Mondadori o Mastella/Why Not ha un leggero trasalimento. Piccolo, piccolo. Impercettibile. Prende i sali e poi si riprende. Ai nomi di De Magistris e della Forleo però monita subito, senza tentennamenti”. Grillo conclude con un’ultima sferzata: “Il presidente è eletto dai partiti, fa il suo dovere, li accudisce teneramente. L’età lo nobilita, con quegli anni può dire quello che vuole. Come il nonno a tavola quando arriva il dolce. Una volta c’era la bocca di Virna Lisi, oggi la dentiera presidenziale”.

Napolitano visto da Grillo

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico