Italia

Commercio estero, Sarkozy-Prodi: 3 a 0

Nicolas Sarkozy ROMA. L’onorevole Marco Zacchera, responsabile Esteri di An e vicepresidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera, commenta con un “3 a 0” le polemiche sui successi di Nicolas Sarkozy in Cina.

“Il presidente francese torna dalla Cina con un importantissimo accordo di 20 miliardi di cui beneficeranno circa 10 grandi imprese. L’Italia guidata dal premier Prodi il 18 settembre dello scorso anno per racimolare 20miliardi ha dovuto coinvolgere – come afferma lo stesso Capo del Governo – ben 700 imprenditori che avevano alle spalle 7mila imprese e fare 700 colloqui. Tremebonda in tutto – prosegue Zacchera – la politica del centrosinistra che per salvaguardare gli ‘importanti accordi commerciali’ e non scontentare i cinesi soggiace al ricatto di non ricevere il Dalai Lama, mentre le nostre imprese sono costrette a guardare e subire l’invasione di prodotti cinesi”. L’esponente di An si chiede se ancora oggi, dopo il successo di Sarkozy, il premier Prodi possa ancora commentare la sua missione in Cina come “una vera e propria svolta di ampia portata economica e politica”. “Spero – conclude l’esponente di An – che almeno il tema dei diritti umani, civili, religiosi e la libertà di stampa resti fondamentale nelle relazioni Italia-Cina e quanto prima si giunga a definire anche la questione dell’embargo alla vendita di armi. Complimenti dunque al presidente francese”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico