Italia

Berlusconi lancia il partito unico e apre alla riforma elettorale

Popolo della LibertàROMA. Si chiamerà “Popolo della Libertà” e sarà costituito nel corso di un’assemblea nazionale. Lo ha annunciato Silvio Berlusconi nel corso della conferenza stampa al tempio di Adriano, in piazza di Pietra.

Mille persone, una folla di giornalisti, un maxischermo e palloncini colorati a fare da cornice alla nascita ufficiosa del nuovo partito, verso il quale, però, al momento, gli alleati di An, Udc e Lega hanno sbattuto la porta in faccia. A tal proposito, il Cavaliere ha invitato le altre forze del centrodestra a cambiare idea e confluire, assieme a Forza Italia, nel partito unico, dal momento che, a suo avviso, “il bipolarismo, oggi in Italia, con queste forze politiche, con queste individualità, non è più possibile”. E in base a questo concetto Berlusconi ha detto di essere aperto a una nuova legge elettorale di tipo proporzionale, a patto che subito dopo si torni al voto. Si mostra disponibile, dunque, rispetto alle esigenze manifestate dagli alleati, cosa che potrebbe allentare la tensione che si respira in questi giorni nella Casa delle Libertà.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico