Italia

Archiviata la pratica Far Oer, si attende il sorteggio del 2 dicembre

Toni in gol MODENA. Come già preannunciato quella di Modena contro le Far Oer è stata una passerella per i giocatori azzurri nonché l”occasione per festeggiare il ritorno a casa di Luca Toni, la 113a presenza in nazionale di Fabio Cannavaro, che supera Dino Zoff al secondo posto tra i più azzurri di sempre, dietro Maldini, e solo in secondo piano la vittoria per 3 a 1 dell’Italia.

Partita senza storia, in quanto gli azzurri erano già qualificati agli europei del 2008. Rete del vantaggio al 10’ con un autogol: Oddo crossa dalla destra e uno sciagurato Benjaminsen devia nella propria porta.Al 36’ raddoppio del gioiello di casa Luca Toni, che stoppa e gira in rete un bel cross dalla sinistra di Grosso. Il 3 a 0 porta la firma di Chiellini che chiude con un bel sinistro da fuori, un’iniziativa personale. Chiude per gli ospiti il “carpentiere” Rogvi Jacobsen per il 3-1 finale. A sorpresa viene eliminata l’Inghilterra, battuta 2 a 1 dalla Croazia ed ora si apre il toto allenatore per i britannici, anche se tutti puntano su Mourinho.

E adesso la parola passa all”urna: domenica 2 dicembre, a Lucerna,sarà stabilita la composizione dei gironi della fase iniziale di Euro 2008. A tal proposito tiene banco la polemica sul fatto che l”Italia non sarà testa di serie nel sorteggio, così come la Francia di Domenech, mostratosi profondamente irritato dinanzi alla stampa. In questi giorni Donadoni ha commentato: “Anche io mi chiedo se sia giusto o meno che noi rischiamo di essere esclusi dalla lista delle teste di serie. Pero” ci sono delle regole già definite e possiamo solo accettarle. Anche con squadre forti possiamo fare ottime partite”.

Sulla questione è intervenuto anche il presidente dell”Uefa, Michel Platini, invitando Italia e Francia a “mettersi l”anima in pace”. E” giusto che l”Italia non sia testa di serie ad Euro 2008. Ho ereditato criteri chiari””, dicePlatinisu quanto stabilito per le teste di serie: Austria e Svizzera paese ospitanti, Grecia campione in carica e una quarta da stabilire in base ai risultati degli ultimi anni, la Germania.“”Sarà un caso – ha dichiarato Platini rivolgendosi ai giornalisti italiani – ma soltanto voi e Domenech, uno che vi assomiglia molto, lo trovate ridicolo. Carta canta. Fatevene una ragione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico