Caserta

Riunione lavoratori Acsa: “Impossibile lavorare così”

discarica lo uttaroCASERTA. Per pulire la città l’unica soluzione è chiedere un ulteriore sacrificio ai lavoratori. È quanto traspare da un incontro voluto dal direttore generale dell’Acsa, l’ingegnere Antonio Limatola, con i lavoratori.

Infatti, in mattinata presso il sito Lo Uttaro, i lavoratori dell’Acsa hanno ascoltato le proposte dei vertici del Consorzio che, senza troppi giri di parole, hanno illustrato la drammaticità del problema, chiedendo agli addetti di svolgere il loro lavoro senza, però, nessuna garanzia in merito al pagamento degli stipendi. Lo riferisce Bruno Improta, segretario regionale Igiene Urbane Pubblica della Ugl, presente all’incontro In veste di lavoratore del Consorzio: “Come lavoratori del settore abbiamo sempre condiviso ed avvertito la drammaticità della situazione in cui versa il Consorzio e l’intera Provincia di Caserta in merito all’emergenza rifiuti, e consapevoli di ciò, abbiamo sempre dimostrato la nostra serietà e dignità nel pulire le strade della città. Ritengo veramente assurdo che, ancora una volta, si chieda ai lavoratori, già di per se (ed a conoscenza di tutti)costretti a lavorare in condizioni ambientali ad alto rischio tossico, a pagare per tale disastro. E’ assurdo chiedere ai lavoratori di sacrificarsi, di lavorare, di venire incontro all’azienda senza in cambio nemmeno la certezza dello stipendio! È appena il caso di ricordare, continua Improta, che ad ogni lavoratore corrisponde una famiglia e che ogni famiglia oggi è costretta a lottare, in presenza di uno stipendio regolare, per arrivare alla terza settimana; senza stipendio non si arriva nemmeno alla prima!”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico