Caserta

Rifiuti, sindaci a Ferrara per il Dissociatore Molecolare

dissociatore molecolareCASERTA. Una delegazione di sindaci del consorzio GeoEco, su invito del sindaco di Santa MariaCapua Vetere GiancarloGiudicianni, lunedì mattina partirà alla volta di Ferrara, con lo scopo di andare a visionare i dissociatori molecolari o biomasse.

L’emergenza rifiuti in atto ha messo i sindaci nella scelta di dimettersi in segno di protesta. Nonostante le dimissioni stanno lavorando, e questa volta si deve dare loro merito, su come uscire dall’emergenza definitivamente. Non accettano che ci sia di nuovo un dispendio di soldi pubblici, per poi ritrovarci nelle stesse condizioni attuali. Lo scopo è proprio quello di trovare una strada definitiva, senza incorrere in soluzioni che superano il momento critico e ne provocano un altro successivamente. Infatti il costo per depositare i rifiuti si aggira intorno ai 200 euro per mq solo per costruire i siti, inoltre ci vogliono 50 giorni per realizzarli, tenendo presente che le superfici da occupare si attestano intorno ai 40.000 mq. Fate i conti di quanto ci costerebbe quest’altra emergenza soltanto per superare 50/60 giorni, per poi tornare di nuovo al punto di partenza. I sindaci sono propensi a cambiare stile nel gestire la questione rifiuti in Campania, optando per la via definitiva. Qualsiasi cosa si presenta viene valutata, oggi si è avvallata l’ipotesi dei dissociatori molecolari come alternativa (ne abbiamo ampiamente parlato su Pupia Tv in questi giorni), ogni cosa ha i suoi effetti positivi e negativi, intorno ad essi ci sono una serie di dubbi, a cui i sindaci cercano di trovare una risposta verificando sul campo tutte le modalità del loro uso. Si sa soltanto che essi possono essere installati in breve tempo (180 giorni), e le società che li hanno progettati e costruiti ne hanno depositato il brevetto, per cui sono le uniche ad essere abilitate a venderli. I sindaci, sulla scia delle esperienze passate, vogliono capire bene a cosa vanno incontro sia in termini di benefici, sia se ci sono delle conseguenze derivanti da quello che resta dei rifiuti dissociati. Un discorso complesso che ha spinto la delegazione a partire per constatare la reale fattibilità.

Articoli correlati

Emergenza rifiuti, la soluzione è il Dissociatore Molecolare di Ugo Persice Pisanti del 24/11/2007

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico