Campania

Villa di Briano, l”opposizione accusa la maggioranza di populismo

Dionigi MagliuloVILLA DI BRIANO (Caserta). Dopo la costituzione del nuovo gruppo consiliare di opposizione c’è stato chi ha pensato ad una frattura nella minoranza. Quest’ipotesi è però stata immediatamente messa da parte dal costituente gruppo capeggiato da Giordano Bruno e di cui fa parte Saverio Di Tella ed ora anche dall’altro capogruppo di opposizione Giacomo Maisto.

Quest’ultimo, facendosi in un certo qual modo portavoce degli altri due consiglieri Raffaele Zippo e Marcello Cantile, si dice “sicuro della compattezza del gruppo di minoranza. La scelta di Bruno è stata una decisione politica e io sono sempre a favore della crescita politica”. Nessun contrasto dunque tra i due gruppi di opposizione. Mentre un conflitto sempre aperto anche se non evidente resta tra quest’ultima e la maggioranza guidata dal sindaco Dionigi Magliulo. “Quello che non mi piace di questa amministrazione è la poca partecipazione, lo scarso coinvolgimento. Le decisioni vengono prese da poche persone” e non si lascia spazio, dunque, ai possibili costruttivi interventi dell’opposizione. In più Maisto tiene a sottolineare che “molte cose si fanno solo per volontà populistica e non per soddisfare vere esigenze. Come se le cose importanti fossero solo quelle che vengono richieste da qualcuno”. Eppure di progetti questa nuova amministrazione ne ha messi in campo ed anche alcune di grande importanza. Ma nello specifico Misto non vuole andare e si riserva di parlare solo “dopo aver affrontato la questione con gli altri componenti della minoranza, perché – dice – mi sembrerebbe scorretto farmi portavoce di critiche quando ancora non si è discusso tra di noi”. Insomma, nessun pericolo sulla compattezza dell’opposizione, ma resta forte lo scontro tra la maggioranza e la minoranza, o una parte della minoranza.

dal Corriere di Caserta, martedì 07.11.07 (di Luisa Conte)

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico