Campania

Premio Sciacca, riconoscimenti a tre liternesi

logo premio Giuseppe SciaccaIl prossimo 7 dicembre, alle ore 17.30, presso la Camera dei Deputati, nella Sala delle Conferenze di Palazzo Marini, a Roma, si svolgerà la Sesta Edizione del Premio Internazionale “Giuseppe Sciacca”.

Il Premio persegue principalmente l’intento di promuovere l’impegno culturale dei giovani sull’esempio di Giuseppe Sciacca, studente dalla forte dirittura morale.

I due vincitori assoluti della edizione 2007 sono il cardinale Angelo Bagnasco, Presidente della Conferenza Episcopale Italiana e l’onorevole Marek Jurek, presidente emerito del Parlamento polacco. La Giuria, presieduta dall’avocato Giuseppe Santaniello, giurista, presidente emerito del Consiglio di Stato, è composta dal professor Gaetano Rasi, economista, presidente della fondazione “Ugo Spirito”, dal presidente del premio Bruno Lima, presidente dell’Istituto di Studi Giuridici Economici e Sociali Internazionali – I.S.G.E.S.I., dal Coordinatore Generale, dottor Giovanni Cinque V. Presidente di “Uomo e Pietro CuccaroSocietà”. Il Premio Sciacca ha consolidato uno speciale legame con la Polonia istituendo – in collaborazione con la città di Kielce e grazie alla generosità del Centro Ortopedico Emiliano (Reggio Emilia) – la Banca dei Tutori “Giuseppe Sciacca” che attualmente è l’unico organismo operante in quella nazione per donare gratuitamente questi strumenti ortopedici a favore dei bambini affetti da spina bifida, malattia endemica in Polonia che ogni anno purtroppo colpisce circa 500 neonati. I tutori cambiano radicalmente la vita di molti bambini perché sono indispensabili per camminare. Forti anche i vincoli di amicizia con la Grecia che hanno avviato una costruttiva collaborazione culturale alla base di importanti progetti di respiro internazionale tra il Premio Sciacca e le rappresentanze istituzionali elleniche presso le quali è nostra referente la nota giornalista televisiva Professoressa Vicki Bafataki. Tra nomi dei premi speciali indichiamo alcuni dei più famosi: per il premio alla cultura il fisico italiano Federico Faggin, residente negli USA, inventore del primo microprocessore della storia e del touch pad. Pierangelo Maurizio, inviato speciale del TG5 e Stefania Giacomini giornalista del TG3. Per la sezione artistica: il regista Giovanni Veronesi; per la sezione spettacolo: Andrea Roncato; per la sezione marketing e communication: Tiziana Rocca; per la sezione giornalismo: il V. Direttore del TG5 Piero Vigorelli; per la sezione solidarietà sociale:Bruno Bassi e Loretta Lanini, proprietari del Centro Ortopedico Emiliano; il Sindaco di Kielce Wojcieh Lubawski e Anna Sowa, delegata per le problematiche dei disabili.

Tra i tanti nomi anche tre campani: Gennaro Ruggieri, Presidente della Pro Loco di Villa Literno che con l’organizzazione del carnevale omonimo ha saputo promuovere e valorizzare le energie giovanili e l’identità del territorio di riferimento; Pietro Cuccaro primo premio sezione giornalismo e Giuseppe Rovescio (ad memoriam), il cui straordinario impegno sociale è stato spezzato ad opera di criminali. Il Premio Sciacca e il Dipartimento della Giustizia Minorile da due anni hanno siglato un Protocollo d’Intesa per il recupero dei giovani affidati al Dipartimento stesso. Per ulteriori informazioni si può consultare il sito www.premiosciacca.it ove è possibile scaricare il bando del Premio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico