Campania

Il liternese Tessitore protagonista di un cortometraggio Telethon

Antonio TessitoreVILLA LITERNO (Caserta). Antonio Tessitore sarà protagonista di un cortometraggio durante la maratona “Telethon”, in onda sulle reti Rai dal 15 al 17 dicembre prossimi.

Racconterà la sua vita con la Sclerosi Laterale Amiotrofica, da cui è affetto da 4 anni. Il giovane liternese ha sempre sostenuto che la ricerca scientifica sia la strada maestra per combattere contro le malattie genetiche e questa sua posizione lo ha portato anche a dare le dimissioni dal direttivo nazionale dell’associazione Luca Coscioni, in disaccordo con le linee guida del sodalizio.
Ora Antonio si unisce all’appello del ministro dell”Università e ricerca, Fabio Mussi, che in un recente Question time alla Camera ha dichiarato: “Scienza e conoscenza non hanno più frontiere, ma la criticità italiana è doppia: poca creatività proveniente dall”esterno e un”uscita non per libera scelta, ma spinti dal bisogno. I redditi dei ricercatori sono ormai sotto il salario operaio: borsisti a 800 euro, assegnisti a 1.100, ricercatori a 1.200”.

Tessitore con la troupe del cortometraggio“Risolvere questa ingiustizia deve essere la priorità del mondo della politica”, ha dichiarato Tessitore. Il governo ha già fatto qualche passo in avanti, stanziando in Finanziaria 630 milioni di euro per tre anni, ma resta ancora molto da fare.

Alla battaglia di Telethon si è unito lo scorso anno anche il Comune di Villa Literno, entrato nell’albo d’oro delle Istituzioni. Anche quest’anno, in concomitanza con la maratona televisiva, in città si terranno iniziative per promuovere la raccolta fondi. Prevista una rassegna di artisti di strada ed uno spettacolo serale, organizzato dall’associazione Villa Literno Ensemble. Coinvolti tutti i sodalizi presenti sul territorio, dalla Caritas alla Pro Loco, dalle associazioni sportive a quelle religiose, ognuna delle quali si impegnerà ad allestire uno stand.

“È nostro dovere morale aiutare la ricerca scientifica – ha dichiarato il vicesindaco Aurelio Ucciero non solo per spirito etico e morale ma per contribuire a nuove scoperte scientifiche che possono salvare la vita dei nostri figli. Per cui faccio appello a tutti i cittadini di aderire con convinzione a questa iniziativa sia nell’organizzazione preliminare sia nelle giornate della maratona di solidarietà”.iplinerà tempi e modi dell’attuazione dell’iniziativa.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico