Campania

Aeroporto di Grazzanise, Sagliocco denuncia poca attenzione del governo

Giuseppe SaglioccoNAPOLI. “Il ‘Governo amico’ ancora una volta discrimina il nostro territorio. La Regione Campania non può più continuare ad avere un comportamento omertoso, contando sulla buonafede dei cittadini”. Così Giuseppe Sagliocco, presidente della Commissione speciale per il controllo degli atti regionali e degli Enti collegati.

Sull’argomento è stata presentata un’interrogazione urgente a risposta scritta in Consiglio Regionale, a firma degli esponenti di Forza Italia Giuseppe Sagliocco, Cosimo Sibilia e Paolo Romano. “Al presidente della Giunta Regionale Antonio Bassolino e all’assessore ai Trasporti Ennio Cascetta chiedo maggiore impegno – si legge nel documento – per conoscere le reali intenzioni del ministro ai Trasporti riguardo all’aeroporto di Grazzanise. L’onorevole Alessandro Bianchi, infatti, in sede di audizione presso la Commissione della Camera, ha parlato soltanto dell’ampliamento delle strutture di Catania e della Calabria, senza fare il minimo accenno a quella casertana”. Il consigliere regionale di Forza Italia ricorda l’intesa istituzionale tra Governo e Regione per lo scalo casertano del 18 dicembre 2001 con la sottoscrizione di un successivo protocollo d’intesa. “Ho chiesto più volte a Bassolino se, nel corso di questi incontri, abbia affrontato con Prodi o Bianchi la questione delle infrastrutture a Caserta, visto che quello di Terra di Lavoro, nelle intenzioni della sua Giunta, sarebbe dovuto essere un aeroporto di serie 4 E/F, cioè destinato al traffico internazionale – intercontinentale e turistico, che avrebbe creato così notevole sviluppo. Il governatore Bassolino, in Aula, mi evidenziò la presenza di un’intesa bipartisan, a livello nazionale, per fermare la realizzazione della struttura. Quanto sta avvenendo, però, dimostra che la mancanza di attenzione per il progetto fosse esclusivamente del Consiglio dei Ministri”. Nel mirino delle accuse c’è anche lo studio di fattibilità sullo scalo, “presentato in pompa magna dall’assessore Cascetta, alla presenza del mondo accademico. Uno stanziamento di fondi tanto sbandierato quanto inutile, alla luce della recente e ingiustificata discriminazione del ministro. Non si può continuare a far finta di nulla. La pugnalata da Roma è evidente. Agli amministratori il compito di difendere gli interessi della cittadinanza, nel caso vi sia – come è ormai palese – la reale intenzione del Governo di escludere l’aeroporto di Grazzanise dal novero delle opere da realizzare prioritariamente”. “Anni di demagogia e di passerelle dei ministri di Centrosinistra in Campania hanno prodotto soltanto costosissimi incartamenti. Il Governo Prodi ha tradito nuovamente la nostra regione e, quel che è peggio, lo ha fatto anche prendendosi gioco dei cittadini”, conclude Sagliocco.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico