Aversa

La burocrazia impedisce al “Conti” l”uso della palestra

 AVERSA. Circa mille alunni dell’Ipsart “Osvaldo Conti” sono ancora, malgrado tre mesi di lezioni, impossibilitati ad usare la tensostruttura di via Enrico De Nicola.

Questa, infatti, è di proprietà comunale nonostante l’istituto scolastico, come tutte le scuole superori, sia di competenza provinciale. L’amministrazione cittadina, ed in particolare l’assessore allo sport e pubblica istruzione, nonché vicesindaco Lucio Farinaro, hanno predisposto da oltre un mese un protocollo d’intesa tra l’ente comunale e la scuola che prevede l’uso, di mattina, della struttura sportiva. A garanzia di eventuali danni provocati dall’utilizzo da parte degli alunni, il protocollo prevede il versamento di mille euro. Il preside dell’istituto, Catello Turco, si è però rifiutato di elargire tale somma perché, a suo dire, dovrebbe spettare all’ente provinciale. Intanto, a quasi tre mesi dall’inizio dell’anno scolastico, per “beghe burocratiche”, sono gli alunni del Conti a non poter svolgere l’attività motoria nell’apposita struttura. “Come sempre accade – conferma Nicla Virgilio, consigliere comunale della civica ‘Città della Libertà’, che ha seguito da vicino la predisposizione del protocollo d’intesa – a causa di questioni burocratiche sono gli alunni gli unici a pagare le conseguenze. Nonostante questa volta ci sia la struttura che la prima amministrazione Ciaramella, solo qualche mese fa, ha ristrutturato, gli alunni sono costretti a non poter usufruire della stessa. Spero – conclude la capogruppo di Città della Libertà – che la questione trovi presto un buon fine”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico