Aversa

I socialisti lodano Rosato e invocano unità nell”opposizione

Amedeo CecereAVERSA. Il Partito Socialista aversano tesse le lodi al consigliere di opposizione Domenico Rosato e al gruppo La Sinistra (Prc-PdCi) dopo l’assemblea pubblica sull’emergenza ambientale tenutasi domenica scorsa presso l’ex Macello.

“Ci congratuliamo con il consigliere Rosato e tutti i compagni, amici ed elettori per l’impegno profuso a fronte, invece, dell’inerzia della coalizione di centrosinistra”, affermano i socialisti in una nota, ritenendo tuttavia necessario stabilire, d’ora in poi, “che le strategie e proposte e le iniziative dell’opposizione di centrosinistra vengano discusse, decise ed assunte in maniera collegiale”. A tal proposito, il coordinatore cittadino del Ps, Sergio Di Meo, dichiara: “E’ da diversi mesi che tentiamo di stabilire, sia come partito che come espressione consiliare, contatti ufficiali con tutte le forze del centrosinistra, ma senza alcun esito. Nonostante ciò, noi Socialisti continuiamo a sollecitare l’apertura di un tavolo permanente dell’opposizione cittadina che rappresenti il momento di sintesi e produzione di una posizione politica organica, condivisa, univoca e soprattutto efficace. Questo anche perché la voce dell’intera opposizione è stata clamorosamente assente durante i recenti, e nient’affatto risolti, conflitti sorti in seno alla maggioranza di centrodestra”.

Interviene anche il consigliere comunale socialista, Amedeo Cecere: “Riteniamo inderogabile una forma organizzata di coordinamento politico-amministrativo del centrosinistra, sia a livello partitico sia a livello consiliare, per aumentare l’efficacia della nostra azione di controllo e di opposizione a questa proterva maggioranza di centrodestra, risultando sicuramente poco efficace qualsiasi altro percorso ‘in solitario’. In assenza di risposta unanime, riteniamo sia responsabile dar vita ad un coordinamento con i partiti ed i consiglieri disponibili, allargando l’iniziativa a tutte le associazioni civiche che vorranno partecipare”. Per Cecere “bollono in pentola troppe questioni che non possono essere affrontate sul piano strettamente personale o partitico, come per esempio la mia proposta di istituire una Commissione Consiliare Speciale (non remunerata con gettoni di presenza) che si colleghi con gli enti e le istituzioni che stanno eseguendo il monitoraggio dell’incidenza di neoplasie (tumori) sul territorio cittadino, al fine di studiare e proporre interventi di prevenzione e bonifica a tutto campo. Nonostante l’ovvietà di questa proposta – conclude Cecere – essa sta trovando non pochi ed inspiegabili ostracismi in Consiglio comunale: un’opposizione più forte e coesa potrebbe ottenerla con maggiore facilità”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico