Aversa

Dopo il blitz riprendono le corse al Cirigliano

Polizia allAVERSA. Riprendono le corse all’ippodromo “Cirigliano” dopo oltre una settimana di stop da parte degli addetti ai lavori che hanno inteso, in questo modo, protestare contro le pressioni dei clan che gestiscono l’enorme business delle scommesse clandestine e, di conseguenza, anche le corse decidendone i vincitori.

La ripresa delle attività al “Cirigliano” è stata monitorata dagli uomini del commissariato di Aversa, diretto da Antonio Sferragatta, presenti in forze nella struttura ippica normanna (anche con numerosi agenti in borghese), soprattutto per evitare che ci fossero passaggi di persone dal settore destinato al pubblico da quello delle scuderie, dove, almeno in teoria, possono accedere solo gli addetti ai lavori. E, a proposito di pubblico, non era certamente quello delle grandi occasioni o, almeno abituale, quello presente sugli spalti del “Cirigliano”. Complice, forse, il vento freddo che soffia in città o proprio gli ultimi episodi che hanno sortito un effetto, ovviamente, negativo. Un vero peccato soprattutto se si considera che, al di là di ogni altra considerazione, la presenza di un ippodromo in città rappresenta comunque una risorsa economica, un fiore all’occhiello, una maniera per veicolare il nome della nostra città, anche se non legata al solito fenomeno delinquenziale. Come si ricorderà, sugli episodi di intimidazione degli addetti ai lavori è stata aperta un’inchiesta della polizia e nel corso degli interrogatori, svoltisi tra venerdì e sabato scorso, sarebbero emerse diverse ammissioni di minacce e qualcuno avrebbe fatto anche dei nomi, come già riferito in precedenza.

Articoli correlati:

Cirigliano, fantini ammettono minacce di Nicola Rosselli del 25/11/2007

Corse truccate, sospese gare al Cirigliano di Nicola Rosselli del 24/11/2007

Blitz dell”Antifrode all”Ippodromo Cirigliano di Redazione del 27/05/2007

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico