Aversa

Corse truccate, sospese gare al Cirigliano

il blitz della polizia di Aversa al CiriglianoAVERSA. Fantini ed addetti ai lavori ascoltati per ore. Presenza costante di poliziotti all’interno dell’ippodromo “Cirigliano” di Aversa. Racket delle corse truccate sotto pressione, mai come in questo momento.

Indagini in corso per gli “strani episodi” che si stanno verificando, con sempre maggiore frequenza all’interno della struttura aversana e se fino ad oggi le persone coinvolte, quali vittime, mantenevano l’omertà tipica delle nostre zone, questa volte il muro omertoso sembra sgretolarsi a favore della verità. Sono diversi, infatti, i fantini che, secondo indiscrezioni, avrebbero rivelato di aver ricevuto minacce nel corso degli interrogatori ai quali sono stati sottoposti dagli agenti del commissariato aversano, diretto da Antonio Sferragatta. Poco meno di una ventina le persone ascoltate, tra cui i fantini che non hanno partecipato alla nona corsa di sabato scorso, poi sospesa per il numero esigui di partecipanti. D’accordo con l’Unire, la Saita (la società che gestisce l’ippodromo normanno) ha deciso di non far correre nemmeno oggi, mentre la polizia sarà comunque presente presso la struttura sportiva normanna, anche con agenti in borghese, per verificare la presenza nella zona scuderie di persone non addette ai lavori. Questo quadro desolante non è solo di questi giorni. Da tempo immemorabile, infatti, i partenti vengono dati pochi minuti prima dell’inizio delle singole corse per evitare pressioni e già nel passato si sono registrate sospensioni di corse. Questa volta lo spiraglio di luce con alcune vittime che avrebbero iniziato a collaborare con gli inquirenti.

il blitz della polizia di Aversa al Cirigliano

il blitz della polizia di Aversa al Cirigliano

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico