Aversa

Cannavale si esprime sui lavori di via Saporito

lavori in via Saporito

AVERSA. Cannavale punta il dito contro le opere pubbliche in corso a via Saporito. “Lavori svolti con approssimazione”. A pochissimi giorni dal suo passaggio al neonato movimento politico “La Destra”, facente capo all’ex alleanzino Storace, Pino Cannavale non manca di esprimere tutto il suo disappunto per le modalità con cui si stanno svolgendo i lavori di via Saporito ed in particolare quelli riguardanti il rifacimento dei marciapiedi.

A destare l’indignazione dell’ex consigliere comunale soprattutto il taglio di alberi da grosso fusto che costeggiavano l’arteria cittadina: “I lavori eseguiti non hanno tenuto minimamente conto del verde presente nella strada e non si è fatto nulla perlavori in via Saporito salvare alberi che da decenni la caratterizzavano . Forse costava troppo a tecnici comunali e direttori dei lavori avere un po’ più di attenzione verso il nostro già scarno patrimonio verde? O forse si è colta l’occasione delle opere in corso per omaggiare qualcuno di un po’ di legna da ardere?Fra l’altro, qualche isolata eccezione che ha visto salvaguardare questo o quell’alberello fa pensare che chi dovrebbe svolgere un ruolo pubblico tende sempre a tutelare questa o quella singola esigenza piuttosto che l’interesse generale. Mi lascia perplesso, poi, il silenzio che a riguardo c’è stato da parte delle associazioni ambientaliste. Intanto, si fa scempio dei nostri alberi e li sostituiscono con degli alberelli sottili, come a dire: al danno aggiungiamoci pure la beffa!”. Come suo costume, dunque, Cannavalenon le manda certo a dire. Sta di fatto che, effettivamente, al di là della denuncia di questo o quell’esponente politico, un’intera cittadinanza sta attendendo che quest’amministrazione inizi a qualificarsi per una doverosa attenzione all’ambiente ed al patrimonio verde presente in città ed, a proposito, non sono pochi coloro che ,ad esempio, esprimono un forte preoccupazione per l’andamento dei lavori di riqualificazione del parco Pozzi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico