Aversa

Burgio: “Ad Aversa reati dimezzati nell”ultimo anno”

Ciaramella e il prefetto Stasi al vertice del comitato per l'ordine pubblico e la sicurezza tenutosi ad AversaAVERSA. “Sono stati registrati il 50% di reati in meno rispetto all’ultimo anno nel territorio di Aversa”. Lo ha annunciato il comandante provinciale dei Carabinieri Carmelo Burgio, nel corso dell’incontro del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza tenutosi oggi ad Aversa.

“Questo è uno dei dati più importanti della riunione odierna del comitato – ha confermato il sindaco Domenico Ciaramellaciò significa cha Aversa è più sicura rispetto ad un anno fa e ciò ci fa ben sperare per il futuro. A piccoli passi Aversa diventerà sempre più sicura”. Si è discusso di sicurezza scolastica, di forza dell’ordine, di penuria di uomini e mezzi sul territorio ma anche di rifiuti nel corso della riunione del comitato provinciale dell’ordine e della sicurezza presieduto dal Prefetto di Caserta Maria Elena Stasi. Presenti anche il questore Carmelo Casabona, il sostituto della procura di Santa Maria Capua Vetere Donato Ceglie, i comandanti provinciali dei Carabinieri, Burgio, e della Guarda di Finanza, Francesco Mattana, l’assessore provinciale alle attività produttive Franco Capobianco, nonché tutti i sindaci dei diciotto comuni dell’agro aversano ed i direttori scolastici, con il provveditore De Filippis, delle scuole superiori del territorio. “Anche un anno fa ad Aversa venne convocato il comitato dell’ordine e della sicurezza. – ha dichiarato il sindaco Ciaramella a margine dell’incontro – Da allora noto con piacere che molte cose sono cambiate. Anche prima della lettura dei dati del comandante provinciale dell’Arma sapevo che nel nostro territorio qualcosa sta cambiando: è sotto gli occhi di tutti. I cittadini hanno fame di sicurezza ed un po’ per volta stanno capendo che tutti noi siamo artefici delle nostre condizioni, tutti, nessuno escluso dobbiamo collaborare. Per da sin. Ciaramella, Stasi, Capobianco, Casabonafortuna sta cambiando la cultura del nostro territorio e di prevenzione e sicurezza se ne parla nelle scuole ed in tal ottica va inquadrata la presenza di oggi dei dirigenti scolastici alla riunione del comitato”. Al termine della riunione il primo cittadino si è fermato con tutti i sindaci che hanno partecipato all’importante incontro in aula consiliare per discutere della formulazione di una proposta unica da sottoporre al Prefetto: “Ci riuniremo tutti i sindaci dell’agro aversano per presentare al Prefetto Stasi. – conferma Ciaramella – Una proposta unica che possa permetterci di rendere più sicure le nostre città e le nostre scuole partendo dal potenziamento della videosorveglianza, come deterrente per la delinquenza”. Alcuni dati su controlli e prevenzione sono stati presentati anche dalla Polizia Municipale normanna, guidata dal comandante Stefano Guarino. Oltre 650 verbali effettuati in sei mesi per il mancato uso del casco; quasi mille contravvenzioni per lo sversamento fuori orario dei rifiuti; circa 50 sequestri in seguito ad accertamenti di abusi edilizi; 50 interventi con il sequestro di oltre 2000 tra cd e dvd falsi; oltre 100 interventi per incidenti stradali; 10 motorini sequestrati perché contraffatti o rubati in un anno; tra i 10 ed i 20 arresti per piccoli reati nell’arco dell’anno. Risultati che, come ha sottolineato il sindaco Ciaramella, arrivano nonostante il corpo dei caschi bianchi sia in sott’organico, con circa cinquanta unità.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico